Pagine : (2) 1 [2]   ( Vai al primo messaggio non letto ) Reply to this topicStart new topicStart Poll


 
Carlo Monni
Inviato il: Venerdì, 29-Gen-2010, 09:31
Quote Post


Cavaliere Solitario
****

Gruppo: Collaboratori
Messaggi: 2104
Utente Nr: 558
Iscritto il: 17-Giu-2009



QUOTE
benvenuto tra le file dei disegnatori di tex.ho letto la tua storia e mentre sono in attesa della conclusione devo dire che stimo il tuo tratto infatti dopo villa e civitelli sono pochi i disegnatori che ammiro tra le fila di tex.tra le quali ormai ti annovero,considerando che sei in procinto come leggevo pocanzi di disegnarne un'altra per faraci.ti saluto cordialmente ed auguri per il tuo lavoro.


Beh, in procinto proprio no... a dir la verità l'ha iniziata da un bel pò di tempo... visto che questa l'ha finita da un bel pezzo. Fu Faraci stesso ad annunciarlo in un incontro coi forumisti di TWO nel giugno scorso. Fatti un pò di conti, Bruzzo dovrebbe essere almeno a pag. 50, se non oltre.
Only registered users can see pictures
Registrati o Entra nel forum!
PMEmail Poster
Top

 
ymalpas
Inviato il: Venerdì, 29-Gen-2010, 22:19
Quote Post


Soldato
******

Gruppo: Rangers
Messaggi: 6926
Utente Nr: 3
Iscritto il: 29-Set-2006



Guardando e riguardando le pagine de "L'uomo di Baltimora" più mi convinco di come il disegnatore Bruzzo sia un acquisto azzeccato nello staff degli autori di Tex. Di quest'ultimo, malgrado le incertezze del volto delle tavole iniziali, risulta riuscitissima l'impostazione ticciana, per le pieghe, i volumi, il cinturone basso, il cappello, in breve il tratto che mantiene un'originalità tutta sua, ma che appunto ricorda vagamente il più grande ( forse ) dei disegnatori di Tex. Tutto questo per dire che spero molto che tu non abbia deciso di, nella nuova storia, impostare diversamente le tue tavole.



PM
Top

 
Bruzz
  Inviato il: Domenica, 07-Feb-2010, 02:52
Quote Post


Straniero


Gruppo: Autori TexWiller
Messaggi: 6
Utente Nr: 748
Iscritto il: 09-Gen-2010



QUOTE (Anthony Steffen @ Domenica, 10-Gen-2010, 23:35)
Io invece Giovanni,vorrei domandarti se per la caratterizzazione grafica di lord Hodson hai avuto precise indicazioni da Faraci o se hai avuto mano libera,una volta lette le caratteristiche del personaggio in sceneggiatura....

Hai fatto diversi studi o schizzi prima di giungere alla versione definitiva?


Only registered users can see pictures
Registrati o Entra nel forum!


Carissimo Anthony Steffen, le indicazioni di Tito a riguardo di Hodson sono state quelle di un Lord inglese con capelli neri ben pettinati e con barba corta e curata. Vestito elegantemente con tanto di bombetta in testa. Mi ha descritto brevemente il carattere. Io inizialmente mi sono immaginato una specie di Lord nel bel mezzo di una caccia alla volpe tra verdi colline inglesi, con stivali alti a tacco basso, pantaloni chiari con sbuffi laterali e giacca rossa... ma mi pareva un pò troppo azzardato :-)... così ho deciso per quello che è uscito fuori in queste tavole. Riguardo agli schizzi, ne ho fatti un paio a matita. Li ho cercati perchè volevo postarteli qui, ...ma credo di averli buttati via... Pazienza! cmq, se escono fuori li inserirò prossimamente


QUOTE (Carlo Monni @ Venerdì, 29-Gen-2010, 08:31)
Beh, in procinto proprio no... a dir la verità l'ha iniziata da un bel pò di tempo... visto che questa l'ha finita da un bel pezzo. Fu Faraci stesso ad annunciarlo in un incontro coi forumisti di TWO nel giugno scorso. Fatti un pò di conti, Bruzzo dovrebbe essere almeno a pag. 50, se non oltre.

In effetti hai ragione... ho superato tavola 50... anche se mi piacerebbe essere oltre la 100 :-)


QUOTE (TexFanatico @ Lunedì, 11-Gen-2010, 18:16 )
QUOTE (Bruzz)
QUOTE 
Riguardo Carta matite,pennelli pennini o penne a china, che materiali usi?
Hai un tuo blog o un sito dove posti i tuoi "work in progress"?
Più difficile disegnare Tex, "Mister No" o "Brad Barron" ?


Jim Davis, la carta che uso è normalissimo F4 liscio. In quanto al resto uso china e pennello ma anche pennarelli brush, pennarelli vari. Ad alcuni modifico la punta con una lametta. Il pennino mi piace molto, però l'ho abbandonato parecchio tempo fa per una questione di comodità. Ti posso dire inoltre che non ho un blog o roba del genere e per la verità preferisco non averlo. Infine, Tex è sicuramente più difficile di Mister No e Brad Barron. Prossimamente, in un'intervista che comparirà sul blog portoghese di Tex del nostro Zeca, spiegherò nel dettaglio proprio questo tipo di differenze.



Premetto che non ho ancora l'albo (spesso mi arriva in ritardo...), ma in questa tua risposta c'è un punto che mi ha "sorpreso".

Magari è un aspetto talmente usuale che la maggior parte degli artisti non lo dicono, ma sino ad ora ho sentito solo Civitelli parlare di modifiche ai pennarelli.

La mia è quindi una curiosità legata a quest'aspetto. Come sei giunto alla modifica della punta dei pennelli? Parlando magari una volta con Civitelli stesso? Oppure a seguito di risultati "insoddisfacenti" ottenuti con i pennelli classici?



Inoltre, come curiosità "personale", come hai scoperto il forum? Tramite Tito o lo conoscevi già?


Dear TexFanatico, il fatto della modifica a pennelli, pennarelli ecc, credo sia una cosa abbastanza comune tra i disegnatori. Ne ho sentite e viste di vario genere. Ognuno cerca un determinato effetto che dia soddisfazione. A qualcuno serve avere un pennello sottile ma più rigido, qualcun'altro si trova meglio con un pennello più grande ma con una punta più sottile per fare in modo che anche la minima pressione determini un maggior inspessimento del tratto o che lo si possa modulare a proprio piacimento. Personalmente ho iniziato ad intervenire sulla punta di un pennello quando, circa a 17 anni cercavo di creare un effetto tipo retino. Sporcai il pennello, lo spettinai e ne tagliai le punte. Mi serviva per creare quel grigetto che Dino Battaglia o Alberto Breccia usavano tantissimo relizzandolo con cotone e spugnette.
Comunque io mi riferivo alla punta dei pennarelli che mi servono per creare il tratto. A volte taglio la punta in diagonale per creare un effetto tipo pennino.

Riguardo a come ho conosciuto il forum... Ho digitato Tex Willer forum su Google et voilà.


Infine voglio ringraziare davvero tutti quanti per i bellissimi complimenti!
Alla prossima!!!!
PMEmail Poster
Top

 
Zeca
Inviato il: Domenica, 07-Feb-2010, 17:17
Quote Post


Cavaliere Solitario
****

Gruppo: Collaboratori
Messaggi: 645
Utente Nr: 42
Iscritto il: 13-Gen-2007



QUOTE (Bruzz @ February 07, 2010 12:52 am)
Riguardo agli schizzi, ne ho fatti un paio a matita. Li ho cercati perchè volevo postarteli qui, ...ma credo di averli buttati via...

Buttati via, carissimo maestro Giovanni? Ma come????
Only registered users can see pictures
Registrati o Entra nel forum!


Per la prossima invia i tuoi "scartafacci" per il "museo" texiano di Portogallo
Only registered users can see pictures
Registrati o Entra nel forum!
PMEmail Poster
Top

 
paco ordonez
Inviato il: Lunedì, 08-Feb-2010, 13:22
Quote Post


Nizziano(e Boselliano)del forum
*****

Gruppo: Collaboratori
Messaggi: 3928
Utente Nr: 608
Iscritto il: 12-Ago-2009



Caro Giovanni,innanzitutto sento di dovermi scusare con te ancora una volta per l'impietosità esagerata dei miei giudizi sui tuoi disegni del primo albo.
Ma soprattutto voglio farti i miei complimenti più sinceri per "Destini incrociati"!
In particolar modo,la resa del paesaggio western l'ho trovata davvero stupenda!...così come le scene d'azione,piene di forza e dinamismo.
Complimenti,benvenuto su Tex!
PMEmail Poster
Top

 
paco ordonez
Inviato il: Martedì, 04-Mag-2010, 04:04
Quote Post


Nizziano(e Boselliano)del forum
*****

Gruppo: Collaboratori
Messaggi: 3928
Utente Nr: 608
Iscritto il: 12-Ago-2009



Anche tu,caro Bruzz,come quasi tutti i disegnatori texiani venuti dopo di lui,hai "subito"(termine sempre più orribile!),l'influenza di Giovanni Ticci.
Vorrei chiederti:in cosa maggiormente lo stile di Ticci ti ha colpito(paesaggi,personaggi o altro)?E cosa del suo stile hai maggiormente "portato" nelle tue tavole texiane?
Mi piacerebbe anche sapere:quale periodo di Ticci ti è più caro?E cosa ne pensi del suo ultimo periodo?


ps.scusami per l'eccesso di domande!
Only registered users can see pictures
Registrati o Entra nel forum!
PMEmail Poster
Top

 
Bruzz
Inviato il: Domenica, 09-Mag-2010, 13:11
Quote Post


Straniero


Gruppo: Autori TexWiller
Messaggi: 6
Utente Nr: 748
Iscritto il: 09-Gen-2010



QUOTE (paco ordonez @ Martedì, 04-Mag-2010, 03:04)
Anche tu,caro Bruzz,come quasi tutti i disegnatori texiani venuti dopo di lui,hai "subito"(termine sempre più orribile!),l'influenza di Giovanni Ticci.
Vorrei chiederti:in cosa maggiormente lo stile di Ticci ti ha colpito(paesaggi,personaggi o altro)?E cosa del suo stile hai maggiormente "portato" nelle tue tavole texiane?
Mi piacerebbe anche sapere:quale periodo di Ticci ti è più caro?E cosa ne pensi del suo ultimo periodo?


ps.scusami per l'eccesso di domande!
Only registered users can see pictures
Registrati o Entra nel forum!

Caro Paco,
dopo la cinese, la messicana e tante altre, ecco in arrivo l'influenza ticciana :-) Sì, io l'ho piacevolmente subita. Da ragazzino, ricordo che leggevo la mia prima storia di Tex: "Sulle Piste del Nord" (Ticci) e quasi contemporaneamente "Diablero" (Letteri) e "Il Ritorno di Montales" (Galep). Erano tutte e trè storie staordinarie. Avventure in grado di conquistare le fantasie ed i sogni di un ragazzino. I disegni erano tutti veramente belli (tralaltro, ricordo che quando con mio fratello giocavamo ai cowboys, sceglievo come mia fidanzata La Regina della Notte :-) e lui mi prendeva in giro... ne ero follemente innamorato). Però, i disegni che rapirono completamente i miei occhi erano quelli di Ticci. Il suo modo così realistico ed allo stesso tempo sintetico di rappresentare l'ambiente del nord, la natura, i fili d'erba che sembravano essere mossi da una brezza leggera. Gli indiani erano davvero indiani. I personaggi e la loro recitazione meglio di un film. L'atmosfera in generale era resa in modo da farti sentire dentro alla storia.Trovavo tutto ciò veramente magico e mi domandavo "ma come cavolo fanno a disegnare così?!?". Su qualche vignetta c'era la firma G. Ticci e mi domandavo per cosa stesse quel "G". Era Giuseppe, Giacomo o... Giovanni? Come me! In quel periodo leggevo anche Tarzan, ed un giorno, con grande stupore, aprendo un piccolo e nuovo albetto trovai in fondo una breve storia con dei disegni che somigliavano tantissimo a quelli di Ticci. Cominciai a cercarne degli altri. Poi, dopo tanti anni seppi che quei disegni erano di Giolitti ed anche che era il maestro dello stesso Ticci, ma per me a quei tempi erano semplicemente di Ticci.
Beh, come vedi ero proprio conquistato dal suo modo di disegnare. Nelle mie tavole ho voluto portare il suo Tex (e pards), ma anche ambienti ed un certo modo, direi quasi empatico, per creare atmosfera.
Come avrai capito, il suo periodo a me più caro, è proprio quello di "Sulle Piste del Nord". Non tanto per una questione prettamente stilistica, ma per il legame affettivo.
Il suo ultimo periodo trovo che sia incredibile. E' un segno in continua evoluzione. Sembra che non si debba fermare mai, e per me migliora sempre. Ad oggi, una delle cose che gli invidio di più, è il suo essere così calligrafico ed istintivo, così poco controllato. Completamente libero. Sicuramente ha ridotto drasticamente il numero dei particolari nelle sue vignette, però il fatto di essere così veloce, istintivo e sintetico, lo ha portato a creare ancor più atmosfera. Per me resta il numero 1. Inarrivabile!!!
Saludos Amigo!
PMEmail Poster
Top

 
paco ordonez
Inviato il: Mercoledì, 12-Mag-2010, 04:23
Quote Post


Nizziano(e Boselliano)del forum
*****

Gruppo: Collaboratori
Messaggi: 3928
Utente Nr: 608
Iscritto il: 12-Ago-2009



Grazie mille Govanni!!
Una risposta stupenda!!
Only registered users can see pictures
Registrati o Entra nel forum!
Only registered users can see pictures
Registrati o Entra nel forum!
PMEmail Poster
Top

 
Zeca
Inviato il: Giovedì, 24-Giu-2010, 02:01
Quote Post


Cavaliere Solitario
****

Gruppo: Collaboratori
Messaggi: 645
Utente Nr: 42
Iscritto il: 13-Gen-2007



Amici, ecco per vostra conoscenza:

Intervista esclusiva al grandissimo MAESTRO GIOVANNI BRUZZO, nel blog portoghese di Tex!

Only registered users can see pictures
Registrati o Entra nel forum!


Con tre tavole in anteprima della sua storia (inedita) di Tex che sta realizzando!!!!

Versione italiana -
Only registered users can see links
Registrati o Entra nel forum!


Versione portoghese -
Only registered users can see links
Registrati o Entra nel forum!
PMEmail Poster
Top

Gilbertfan
Inviato il: Mercoledì, 30-Giu-2010, 20:18
Quote Post


Unregistered









Grande Bruzzo, bellissime le tavole postate in anteprima e quelle che riusciamo a vedere nelle foto dell'intervista sopra...complimentoni!!
Only registered users can see pictures
Registrati o Entra nel forum!
Top


Utenti totali che stanno leggendo la discussione: 1 (1 Visitatori e 0 Utenti Anonimi)
Gli utenti registrati sono 0 :

Topic Options Pagine : (2) 1 [2]  Reply to this topicStart new topicStart Poll

 



[ Script Execution time: 2.8142 ]   [ 20 queries used ]   [ GZIP Abilitato ]