Forum Rules Regole della sezione

  1. Il titolo delle discussioni deve essere presentato in questo modo: [N° albo iniziale/N° albo finale] Titolo
  2. Solo storie dal numero 401 al 500
  3. Controllare che non ci sia già la discussione degli albi interessati

Nota: Le discussioni compaiono in ordine decrescente in base ai numeri degli albi

Rammentiamo d'utilizzare lo spoiler per punti che svelerebbero parti della storia! il codice è: [spoiler]testo[/spoiler]

Pagine : (4) 1 2 [3] 4   ( Vai al primo messaggio non letto ) Reply to this topicStart new topicStart Poll

 
voto alla storia
10 - 6 [ 10 ]  [37.04%]
9 - 5.5 [ 8 ]  [29.63%]
8 - 5 [ 6 ]  [22.22%]
7 - 4.5 [ 2 ]  [7.41%]
6 - 4 [ 1 ]  [3.70%]
5 - 3.5 [ 0 ]  [0.00%]
4 - 3 [ 0 ]  [0.00%]
3 - 2.5 [ 0 ]  [0.00%]
2 - 2 [ 0 ]  [0.00%]
1 - 1.5 [ 0 ]  [0.00%]
Voti Totali: 27
I visitatori non possono votare 

 
Leo
Inviato il Lunedì, 16-Apr-2012, 00:12
Quote Post


Cavaliere Solitario
****

Gruppo: Collaboratori
Messaggi: 788
Utente Nr: 1725
Iscritto il: 18-Mar-2012



Sulla bellezza della storia e sulle implicazioni sentimentali della stessa è già stato detto tutto nei precedenti post (mi sono piaciuti molto i commenti di Jim Davis e Anthony Steffen). Aggiungo che neanche a me dispiacerebbe se si desse la possibilità a Tex di vivere una storia d'amore in futuro, magari proprio attraverso il ritorno della bella Alison.

Volevo però sottolineare quanto la bellezza di questa storia risieda anche nel ruolo di protagonista che finalmente si è voluto ritagliare al vecchio Carson, cosa che piace molto ai lettori, come si evince anche dal successo de Il Passato di Carson: finalmente è Carson il risolutore della storia, peraltro in questo caso senza che Tex ne venga sminuito perché sarà lui in seguito ad affrontare lo spaventoso duello finale sullo sperone di roccia. Ma Carson per larghi tratti agisce da solo, Carson DECIDE, non pone sempre e solo domande alla "mente" Tex come un bimbo che per ogni cosa deve rivolgersi sempre alla mamma. Ritengo che Carson debba decidere di più, che Tex debba consultarsi di più con lui, che le buone idee, le idee risolutive, le possa e le debba avere anche Carson, in una divisione più o meno egualitaria dei meriti tra i due pards. E' vero che Tex è il protagonista del fumetto, ma non bisogna dimenticare che Carson è molto amato, e sono in molti, come me, a voler una maggiore incisività del Vecchio Cammello nelle storie, un vigore e uno spessore intellettuale diversi, più marcati, all'altezza con la fama di grande ranger quale Carson è.
PMEmail Poster
Top

 
puntointerrogativo
Inviato il Martedì, 08-Mag-2012, 19:35
Quote Post


Straniero


Gruppo: Membri
Messaggi: 11
Utente Nr: 1589
Iscritto il: 16-Nov-2011



Certo che su 4 pards nessuno ha una donna.... Passi per Tex che non dimentica la sua amata, passi per Carson che é avanti con gli anni (sappiamo tutto del suo passato sentimentale comunque), passi per Kit che é ancora giovane (e sfortunato peggio del padre) ma almeno Tiger potrebbe avere una moglie, visto che passa tanto tempo al villaggio e partecipa poco frequentemente alle avventure.
Comunque storia fantastica cui avete detto tutto, analizzandola in tutti gli aspetti possibili, ed a cui ho dato in modo convinto un bel 9.
PMEmail Poster
Top

 
la tigre nera
Inviato il Venerdì, 18-Mag-2012, 16:24
Quote Post


Cavaliere Solitario
****

Gruppo: Allevatore
Messaggi: 755
Utente Nr: 1756
Iscritto il: 13-Apr-2012



Penso che "Il presagio" sia una delle migliori storie nella fascia 400-500 che per la verità di storie appassionanti ne è assai ricca. E' della lunghezza giusta, per me le storie di Tex dovrebbero essere minimo dai due albi in su. Una menzione particolare per i soliti fantastici disegni di Civitelli che sono semplicemente magnifici e che riescono a trasmettere la vera crudezza delle scene. In particolar modo nella scena in cui il marito di Alison viene scalpato e in quella del ritrovamento del corpo del vetturino della diligenza. Mi ha fatto piacere vedere i tre pards, Tex escluso, molto in spolvero complice il suo arresto. In maniera particolare Carson e Kit fanno la parte dei leoni in questa avventura. Emozionante lo scontro finale ai margini dello strapiombo e la scena dell'arrivo dei due eserciti rivali. Un difetto? Si capisce subito quale possa essere l'identità dell'ufficiale corrotto che collabora per fomentare la rivolta indiana. La scena finale lascia l'amaro in bocca. Chissà cosa sarebbe successo se Alison fosse rimasta alla riserva. Storia molto meritevole in ogni caso.
Voto 9,5 ai disegni
Voto 8,5 alla storia
PMEmail PosterUsers Website
Top

 
francesco67
Inviato il Mercoledì, 07-Nov-2012, 13:06
Quote Post


Sbarbatello
*

Gruppo: Membri
Messaggi: 49
Utente Nr: 1912
Iscritto il: 14-Ago-2012



Storia assolutamente fantastica ed in perfetto stile di GLB. Ancora una volta un Nizzi in grandissima forma...! Voto 9
PMEmail Poster
Top

 
John Walcott
Inviato il Venerdì, 07-Dic-2012, 18:48
Quote Post


Pard
***

Gruppo: Allevatore
Messaggi: 328
Utente Nr: 1844
Iscritto il: 26-Giu-2012



In effetti sarebbe carina l'idea di affiancare una nuova compagna a qualcuno dei pards, ma a mio parere rappresenterebbe più un intralcio alle storie: i nostri non se ne starebbero certo a casa in mezzo alla tranquilla vita Navajo; sarebbero sempre, per un motivo o per l'altro via dal villaggio e non avrebbero molto tempo per fare i mariti.
Only registered users can see pictures
Registrati o Entra nel forum!

No, niente da fare, i pards hanno inevitabile istinto nel cacciarsi in qualche guaio o ficcarsi in qualche avventura; la tranquilla vita dell'uomo di famiglia non fa per loro.
Only registered users can see pictures
Registrati o Entra nel forum!


Passando a "Il presagio" direi che è una storia fantastica perchè rappresenta una summa di buona parte degli elementi vincenti che hanno reso questo fumetto così longevo e mitico: la grandezza e il valore dei pards (solo Tiger Jack rimane un po' in ombra, anche se comunque si fa sentire come fedele amico di Tex e come valoroso guerriero di Aquila della Notte), la loro abilità nel risolvere le varie situazioni (ognuno senza dipendere dall'altro), più i vari cattivi che li insidiano cioè trafficanti, furfanti di mezza tacca, ufficiali corrotti, indiani ribelli, imbroglioni e sobilattori di guerra; e non finisce qui, anche il popolo Navajo del grande Aquila della Notte, fedele al suo carismatico capo e desideroso di pace pur mantenendo sempre integro il suo valore guerriero.

Una geniale storia che riassume gli anni della storia di Tex, pur non essendo stata scritta dal patriarca Bonelli. E questo è un ulteriore prova della grandezza di questo fumetto, che passa fra scrittori diversi e mantiene la sua leggenda. Non parlo solo degli scrittori, ma anche dei disegnatori, sempre più vari e dagli stili più diversi: anche qui generazioni di disegnatori che si alternano ( e in questa storia ne passa uno dei più rappresentativi, il maestro Civitelli)

Se qualcuno fosse interessato a conoscere Tex, io gli consiglierei fortemente questa storia per cominciare.
PMEmail Poster
Top

 
juanraza85
Inviato il Giovedì, 30-Mag-2013, 16:33
Quote Post


Pard
***

Gruppo: Cittadino
Messaggi: 279
Utente Nr: 1967
Iscritto il: 20-Set-2012



Senza alcun dubbio una delle migliori storie della fascia 400-500.
E' stato interessante vedere Tex e company alle prese con un insolito tentativo di ribellione di alcuni Navajos all'autorità di Aquila della Notte, anche se alla basedi ciò vi erano i classici maneggi di profittatori bianchi più volte visti in azione contro il Ranger.
L'unico aspetto su cui Nizzi poteva fare qualcosa in più riguarda la figura di Orso Veloce, davvero trattata troppo di sfuggita pur essendo uno degli antagonisti principali.
Non riesco a capire, inoltre, da dove salti fuori il fucile con cui Tex stordisce il soldato presso il villaggio, dal momento che lui non poteva avere armi dopo quanto accadutogli, ed in casa di Alison i ribelli dovevano essersi portati via tutto.

Comunque, alla sceneggiatura do un bell'8,5, ed un 9 pieno ai disegni di Civitelli
PMEmail Poster
Top

 
John Walcott
Inviato il Giovedì, 30-Mag-2013, 16:59
Quote Post


Pard
***

Gruppo: Allevatore
Messaggi: 328
Utente Nr: 1844
Iscritto il: 26-Giu-2012



QUOTE (juanraza85 @ Giovedì, 30-Mag-2013, 15:33)
Non riesco a capire, inoltre, da dove salti fuori il fucile con cui Tex stordisce il soldato presso il villaggio, dal momento che lui non poteva avere armi dopo quanto accadutogli, ed in casa di Alison i ribelli dovevano essersi portati via tutto.

Non preoccuparti, non è un errore.
Dopo aver ucciso Sciacallo Danzante, Tex dice agli altri Navajos che sono lì di lasciargli il cavallo e il fucile che aveva il primo.
PMEmail Poster
Top

 
juanraza85
Inviato il Giovedì, 30-Mag-2013, 19:52
Quote Post


Pard
***

Gruppo: Cittadino
Messaggi: 279
Utente Nr: 1967
Iscritto il: 20-Set-2012



Deve essermi sfuggito sto passaggio...
Una leggerezza vergogonosa
Only registered users can see pictures
Registrati o Entra nel forum!
PMEmail Poster
Top

 
Tenente Cordoba
Inviato il Giovedì, 04-Lug-2013, 11:10
Quote Post


Mandriano
**

Gruppo: Cittadino
Messaggi: 181
Utente Nr: 2054
Iscritto il: 20-Nov-2012



Ottima storia che nel complesso meriterebbe un bel nove, ma Civitelli è disumano, merita la lode e, i suoi disegni rasentano la perfezione, la tecnica utilizzata per rappresentare i sogni ed i paesaggi notturni sono di un altro pianeta...e poi c'è Carson che non appare un vecchio rimbambito come in altre storie, ma divide la scena del protagonista insieme a Tex.
Da rilevare una piccola incongruenza
(click to show/hide)


--------------------
Non sapevo che giocassi anche tu questa partita!

Non ho mai smesso di giocarla, vecchio mio!
PMEmail Poster
Top

 
shane o' donnell
Inviato il Giovedì, 13-Mar-2014, 19:12
Quote Post


Pard
***

Gruppo: Cittadino
Messaggi: 282
Utente Nr: 2628
Iscritto il: 06-Mar-2014



Grande storia.. sono rimasto colpito dal preciso proponimento di Orso Veloce di evitare uno scontro fratricida tra i due eserciti indiani e risolvere il tutto con una sfida a tu per tu con Tex, da lui considerato come l' unico vero nemico.
La figura di Orso veloce mi appare essere quella di un leader plagiato da Yanado, che lo convince davvero che Tex rappresenta un ostacolo per il riscatto del popolo rosso... peccato che le cose stiano in realtà in modo molto diverso.
Bellissima anche la caratterizzazione del maggiore Wellman.
Il vero punto negativo della vicenda resta l'intermezzo con Alison, di cui non sentivo assolutamente il bisogno, perché secondo me stravolge il personaggio Tex e la memoria sempre viva di Lilyth.
Sbagliate comunque le correzioni sulla versioni a colori... ormai il danno della sceneggiatura era fatto e una correzione rappresenta una implicita ammissione di colpa.
Forse troppo nell'ombra Yanado.. avrei preferito vederlo più attivo al fianco di Orso Veloce.
Civitelli monumentale, rasenta la perfezione e con i suoi disegni mi fa alzare il giudizio sulla storia da 8 a 9.
Soggetto: 8
sceneggiatura:7,5
Disegni: 10
Voto globale alla storia:9
PMEmail Poster
Top

 
Doudou Marechal
Inviato il Sabato, 14-Giu-2014, 17:26
Quote Post


Cavaliere Solitario
****

Gruppo: Ranchero
Messaggi: 914
Utente Nr: 380
Iscritto il: 26-Ott-2008



Che cosa posso dire di fronte a tanta magnificenza? Certo, cercherò di non fare commenti giudicati spam come ero solito fare moooooooolto tempo fa, e spero che il qua presente nuovo commento possa risultarvi gradito. Innanzitutto, storia che si sviluppa in tre albi e che personalmente è piaciuta veramente molto. Riletta da poco, e l'azione è sostenuta. La storia fa soprattutto capire quanto labile sia il confine fra indiani buoni e cattivi, che ci saranno sempre dei sobillatori pronti a mettere in atto le peggiori cose pur di accaparrarsi cose materiali, che non danno mai la felicità. Quindi, l'inizio della storia parte molto bene ed
(click to show/hide)


Soggetto: 8
Sceneggiatura: 9
Disegni: 9 e mezzo
Voto Storia 9 e mezzo
PMEmail Poster
Top

 
gilas2
Inviato il Giovedì, 24-Lug-2014, 12:18
Quote Post


Sbarbatello
*

Gruppo: Cowboy
Messaggi: 52
Utente Nr: 2674
Iscritto il: 23-Apr-2014



Vorrei porre una domanda curiosità: negli anni '90, Ned Overend e Alison Sydor erano due campionissimi (direi quasi due leggende) della mountain bike. Chi tra Nizzi o Civitelli è il biker o l'appassionato di MTB?
Only registered users can see pictures
Registrati o Entra nel forum!
PM
Top

 
Chunz
Inviato il Giovedì, 24-Lug-2014, 22:57
Quote Post


Sbarbatello
*

Gruppo: Cowboy
Messaggi: 81
Utente Nr: 2596
Iscritto il: 10-Feb-2014



Prendo il coraggio a due mani e mi caccio in un ginepraio: la storia è molto bella, ben sviluppata e ottimamente disegnata, come sempre. Eppure il punto più debole dell'episodio secondo me è proprio Civitelli e provo a spiegarmi: tutti riconosciamo a Civitelli la meritata perfezione e la pulizia del tratto, qualità lapalissiane che lo rendono perfetto per storie quali Missione a Boston. Ambienti più rudi cozzano un po' con la sua pulizia a mio avviso..il piccolo Billy appare appena uscito dalla funzione domenicale,non intento a giocare con i piccoli Navajo. Un altro esempio per spiegare cosa intendo può essere il paragone tra Julie Calvi ed Alison: meravigliose entrambe ma..Alison non è la vedova di un contadino, abituata alla rude vita di frontiera? Ovviamente non si disdegna mai una storia disegnata da Civitelli ma mi chiedo se questo tipo di ambientazioni sia davvero adatto a lui.
Per questi motivi il mio voto alla storia è solo 8,5...mezzo punto in meno.
Ora invoco la clemenza della corte
Only registered users can see pictures
Registrati o Entra nel forum!
PMEmail Poster
Top

 
paco ordonez
Inviato il Giovedì, 24-Lug-2014, 23:48
Quote Post


Nizziano(e Boselliano)del forum
*****

Gruppo: Collaboratori
Messaggi: 3928
Utente Nr: 608
Iscritto il: 12-Ago-2009



Su Civitelli non potrei essere più in disaccordo.
Perché penso che sia da questa storia che inizia il suo "periodo d'oro": un periodo lunghissimo, che prosegue ancora alla grande, e in cui ogni nuova storia sembra anche migliore della precedente.
Inoltre sono da sempre in disaccordo con chi ritiene che Civitelli non sia un disegnatore adatta al Western, o che comunque rende meglio in ambientazioni cittadine: il suo West è splendido (della bellezza classica dei film di John Ford, non di quelli sporchi e polverosi dello Spaghetti Western) e ti fa sentire davvero il calore del sole.

- che poi, la cosa per cui uno stile pulito non è adatto al Western è per me una grossa baggianata che, non so per quale strano motivo, ha preso parecchio piede negli ultimi anni.
PMEmail Poster
Top

 
Chunz
Inviato il Venerdì, 25-Lug-2014, 10:15
Quote Post


Sbarbatello
*

Gruppo: Cowboy
Messaggi: 81
Utente Nr: 2596
Iscritto il: 10-Feb-2014



Alt, non dico affatto che Civitelli non sia adatto al west e ho sottolineato come sia un piacere una storia disegnata da lui. Il mio discorso è più imperniato su alcuni dettagli che ho sottolineato anche in altre occasioni: come scritto sopra l'abbigliamento di Billy,la sempre perfetta pettinatura di Tex. In altri momenti ho sostenuto,e lo ribadisco, che la maestosità dei costumi indiani resa da Civitelli sia unica. Vogliamo buttarla sul calcio? Maradona è bravo sempre,magari se lo metti a fare il terzino rende un po' meno. Detto ciò preferisco averlo in squadra.


--------------------
"Ci rivedremo sulle colline del vento"
PMEmail Poster
Top


Utenti totali che stanno leggendo la discussione: 0 (0 Visitatori e 0 Utenti Anonimi)
Gli utenti registrati sono 0 :

Topic Options Pagine : (4) 1 2 [3] 4  Reply to this topicStart new topicStart Poll

 



[ Script Execution time: 1.4439 ]   [ 25 queries used ]   [ GZIP Abilitato ]