Forum Rules Regole della sezione

  1. Il titolo delle discussioni deve essere presentato in questo modo: [N° albo iniziale/N° albo finale] Titolo
  2. Solo storie dal numero 401 al 500
  3. Controllare che non ci sia già la discussione degli albi interessati

Nota: Le discussioni compaiono in ordine decrescente in base ai numeri degli albi

Rammentiamo d'utilizzare lo spoiler per punti che svelerebbero parti della storia! il codice è: [spoiler]testo[/spoiler]

Pagine : (3) 1 2 [3]   ( Vai al primo messaggio non letto ) Reply to this topicStart new topicStart Poll

 
voto alla storia
10 - 6 [ 2 ]  [8.70%]
9 - 5.5 [ 5 ]  [21.74%]
8 - 5 [ 8 ]  [34.78%]
7 - 4.5 [ 5 ]  [21.74%]
6 - 4 [ 1 ]  [4.35%]
5 - 3.5 [ 0 ]  [0.00%]
4 - 3 [ 2 ]  [8.70%]
3 - 2.5 [ 0 ]  [0.00%]
2 - 2 [ 0 ]  [0.00%]
1 - 1.5 [ 0 ]  [0.00%]
Voti Totali: 23
I visitatori non possono votare 

 
Carlo Monni
Inviato il Venerdì, 01-Lug-2011, 20:48
Quote Post


Cavaliere Solitario
****

Gruppo: Collaboratori
Messaggi: 2104
Utente Nr: 558
Iscritto il: 17-Giu-2009



QUOTE
Anche se ci sono tutti i difetti cronologici di cui parla Carlo (nulla a confronto di "Tra due bandiere")


"Tra due bandiere" ha l'unico "difetto" di invalidare il contesto storico in cui si sono svolte le storie comprese tra "Gli sciacalli del Kansas" e "L'enigma del feticcio". Non è detto che elimini dal canone quelle storie, che potrebbero anche restare valide in tutto od in parte ancne senza riferimenti alla Guerra Civile (e comunque, ancbe se fossero diventate non canoniche sono pur sempre lì pronte per esser lette e rilette per il nostro diletto).
Per il resto è praticamente compatibile con qualunque altra storia di Tex ad essa precedente.

QUOTE

anche a me questa storia piace tantissimo!
L'ho riletta qualche tempo fa e l'ho rivalutata tantissimo,tanto da considerarla un vero e proprio gioiellino.


Ti dirò che non sono mai stato tra i suoi detrattori e proprio per questo mi ha dato fastidio la sciatteria con cui Nizzi ha affrontato i riferimenti alla storia personale di Tex e Carson.

QUOTE

L'ultimo albo è fantastico!


Se lo leggi come storia di Custer indubbiamente si: ottima ricostruzione storiica e notevole "regia" delle sequenze di battaglia.
Come storia di Tex, invece a mio parere è piuttosto debole. Nel contesto di Little Big Horn, secondo me, Tex è gestito malissimo.

In ogni caso, di tutte le ricostruzioni della fine di Custer fatte in Bonelli la migliore è senza alcun dubbio, "Giorno di Gloria" di Gino D'Antonio sulla "Storia del West", seguita da "La leggenda del Generale" di Giancarlo Berardi su Ken Parker e dalla storia di Magico Vento di Gianfranco Manfredi. Questa storia vene, ahimé, per ultima, anche se disegnata divinamente.
.
Menzione speciale per l'episodio de "I protagonisti" dedicato a Custer e scritto e disegnato da Rino Albertarelli.
Tra l'altro Ticci lo cita e lo omaggia esplicitamente nella pagina finale della storia, riproducendo con estrema fedeltà una delle vignette conclusive di quella storia, in cui Custer è ritrovato sul campo di battaglia (con quello che di fatto è il primo nudo maschile integrale e frontale mai apparso sulle pagine di Tex
Only registered users can see pictures
Registrati o Entra nel forum!
).

P.S. Bill Adams, Ken Parker, Tex, Magico Vento. Se vivessero tutti nello stesso universo narrativo, Little Big Horn sarebbe stato un posto davvero affollato quel 25 giugno 1876.
Only registered users can see pictures
Registrati o Entra nel forum!
PMEmail Poster
Top

 
L'Ammiraglio
Inviato il Domenica, 03-Lug-2011, 14:26
Quote Post


Pard
***

Gruppo: Allevatore
Messaggi: 315
Utente Nr: 314
Iscritto il: 22-Ago-2008



QUOTE
Se lo leggi come storia di Custer indubbiamente si: ottima ricostruzione storiica e notevole "regia" delle sequenze di battaglia.


Più o meno diciamo.
PMEmail Poster
Top

 
virgin
Inviato il Domenica, 03-Lug-2011, 15:10
Quote Post


Cavaliere Solitario
****

Gruppo: Collaboratori
Messaggi: 825
Utente Nr: 709
Iscritto il: 25-Nov-2009



QUOTE (paco ordonez @ Venerdì, 01-Lug-2011, 19:09)
mmm...sai che non lo so?
Nel senso che,pur essendo la fascia 500 complessivamente mediocre per Nizzi,a me alcune storie sono piaciute davvero molto!
Per esempio "Ritorno a Culver City",per alcuni spunti intimistici mai vista prima,è un caposaldo del Tex moderno.
Stesso dicasi per la crepuscolare e pessimista "Documento d'accusa",con quel finale nolittiano che la rende un vero gioiellino.
E storie come "Kiowas","La valle dell'odio" e perfino la tanto odiata "Anasazi",a me sono piaciute.
Senza contare due Texoni sceneggiati benissimo come "Il profeta Hualpai" e soprattutto l'altrettanto crepuscolare (come "Documento d'accusa",cioè) "Il prezzo della vendetta",bellissima!

Come già avevo detto nel topic relativo a "Ritorno a Culver City", il Nizzi del sesto centinaio è un enigma molto più di quanto sembri a prima vista: siamo tutti d'accordo nel ritenerlo un periodo di decadenza, eppure tutti troviamo qualcosa da salvare... sul quale gli altri non concordano!
Only registered users can see pictures
Registrati o Entra nel forum!
Io per quanto mi riguarda ci metto "Moctezuma!", da alcuni considerata la storia peggiore dell'intera serie: io l'ho letta molte volte e, pur trovandola piena di difetti, non riesco a detestarla. Idem per "Le foreste dell'Oregon", ma forse lì è più merito dei disegni di Venturi...
Only registered users can see pictures
Registrati o Entra nel forum!


Ciò che volevo dire su "Congiura contro Custer" è che sembra scritta da un Nizzi ancora in pieno possesso delle sue facoltà, mentre invece le successive, anche quando sono abbastanza riuscite, hanno sempre dei caratteri inequivocabilmente "decadenti".
Inequivocabilmente? Mah, forse neanche troppo, visto che non tutti sono d'accordo al proposito...
Only registered users can see pictures
Registrati o Entra nel forum!
PMEmail Poster
Top

 
la tigre nera
Inviato il Martedì, 29-Mag-2012, 15:02
Quote Post


Cavaliere Solitario
****

Gruppo: Allevatore
Messaggi: 755
Utente Nr: 1756
Iscritto il: 13-Apr-2012



Una storia che mi piacque subito fin da quando la lessi per la prima volta. Sono d'accordo con chi dice che Tex forse non è il protagonista principale della storia ed è un pò chiuso dagli altri personaggi. Mi trovo in difficoltà nel valutarla vista la spaccatura che si trova a cavallo tra il secondo e il terzo albo quando dalla vicenda della congiura contro Custer si passa alla battaglia di Little Bighorn. Non vedo il collegamento a parte il fatto che si parli dello stesso protagonista. Forse era il caso di dividere in due parti la storia come con "Giungla Crudele" legate tra loro. Devo davvero dire che mi piace vedere in Tex le vicende riguardanti la storia americana in cui il nostro ranger viene fatto protagonista. Ottimo Ticci maestro nella rappresentazione fedele dei personaggi storici. Voto 9 a storia e disegni
PMEmail PosterUsers Website
Top

 
paco ordonez
Inviato il Mercoledì, 30-Mag-2012, 18:22
Quote Post


Nizziano(e Boselliano)del forum
*****

Gruppo: Collaboratori
Messaggi: 3928
Utente Nr: 608
Iscritto il: 12-Ago-2009



QUOTE (la tigre nera @ Martedì, 29-Mag-2012, 14:02)
Non vedo il collegamento a parte il fatto che si parli dello stesso protagonista. Forse era il caso di dividere in due parti la storia come con "Giungla Crudele" legate tra loro.

Beh, il collegamento è proprio quello che dici tu
Only registered users can see pictures
Registrati o Entra nel forum!

Il fatto, credo, è che in questa storia non si è voluto narrare solo o specialmente la battaglia di Little Big Horn, ma il rapporto complessivo tra Tex e un personaggio storico così importante.
Quindi credo che come storia unitaria (seppur contrassegnata da uno spartiacque netto) possa andar bene- insomma, non avrei fatto la cosa che dici tu in stile "Giungla crudele", perchè lì davvero abbiamo due storie distinte, con personaggi e ambientazioni distinte.
Qui invece i personaggi ritornano- se non ricordo male, anche i capi indiani e Lupo-che-Corre, figura determinante.
Poi, senza la prima parte, solamente con la seconda, quanto il personaggio di Custer sarebbe stato più vuoto e inconsistente, poco caratterizzato? Credo che la prima parte sia quindi necessaria e funzionale.
PMEmail Poster
Top

 
Don Fabio Esqueda
Inviato il Mercoledì, 30-Mag-2012, 18:39
Quote Post


Cavaliere Solitario
****

Gruppo: Collaboratori
Messaggi: 1828
Utente Nr: 551
Iscritto il: 08-Giu-2009




In che senso "Giungla crudele" sarebbe divisa in due? C'è solo una parte introduttiva, peraltro necessaria per introdurre il personaggio di O'Sullivan. Forse si potrebbe citare "Contro tutti", e lì il paragone sarebbe calzante.


--------------------
"Quando arriverò sulle alture, mi volterò e voglio poter vedere una colonna di fuoco e fumo innalzarsi da dove sino ad oggi sorgeva la grande hacienda di Don Fabio Esqueda! Adiòs!"
PMEmail PosterMSN
Top

 
la tigre nera
Inviato il Mercoledì, 30-Mag-2012, 18:40
Quote Post


Cavaliere Solitario
****

Gruppo: Allevatore
Messaggi: 755
Utente Nr: 1756
Iscritto il: 13-Apr-2012



QUOTE (paco ordonez @ Mercoledì, 30-Mag-2012, 17:22)
Beh, il collegamento è proprio quello che dici tu
Only registered users can see pictures
Registrati o Entra nel forum!

Il fatto, credo, è che in questa storia non si è voluto narrare solo o specialmente la battaglia di Little Big Horn, ma il rapporto complessivo tra Tex e un personaggio storico così importante.
Quindi credo che come storia unitaria (seppur contrassegnata da uno spartiacque netto).
Qui invece i personaggi ritornano- se non ricordo male, anche i capi indiani e Lupo-che-Corre, figura determinante.
Poi, senza la prima parte, solamente con la seconda, quanto il personaggio di Custer sarebbe stato più vuoto e inconsistente, poco caratterizzato? Credo che la prima parte sia quindi necessaria e funzionale.

Concordo! La prima parte serve anche a presentare i personaggi che poi saranno protagonisti nella seconda parte e viene raccontata tutta l'esperienza di Tex a fianco di Custer.
PMEmail PosterUsers Website
Top

 
francesco67
Inviato il Mercoledì, 07-Nov-2012, 13:08
Quote Post


Sbarbatello
*

Gruppo: Membri
Messaggi: 49
Utente Nr: 1912
Iscritto il: 14-Ago-2012



All'epoca mi piacque molto ma non la rileggo da molto tempo. Mi riprometto di rileggerla al più presto...
PMEmail Poster
Top

 
waco dolan
Inviato il Sabato, 24-Nov-2012, 16:42
Quote Post


Mandriano
**

Gruppo: Cowboy
Messaggi: 113
Utente Nr: 1973
Iscritto il: 24-Set-2012



mi sono innamorato di cavallo pazzo e della vicenda del big horn leggendo il libro di Guglielmo Zucconi.
Entrare con un fumetto nella saga dei sioux era rischioso ma trovo che la coppia nizzi-ticci abbia trovato una chiave intelligente per farlo,
chiaro che la fantasia in questo caso è limitata inevitabilmente dalla storia quindi nel complesso do un 7-.


--------------------
quando l'agnellino è ferito e cerca aiuto a volte arriva la mamma a volte il lupo (tex 438 - gli invincibili)
PMEmail Poster
Top

 
shane o' donnell
Inviato il Mercoledì, 26-Mar-2014, 00:51
Quote Post


Pard
***

Gruppo: Cittadino
Messaggi: 282
Utente Nr: 2628
Iscritto il: 06-Mar-2014



Quando Nizzi ha trattato il tema delle guerre indiane, ne sono uscite storie bellissime...questa forse ha colpito di meno perché conoscevamo la vicenda storica, sapevamo già della fine di Custer...ma provate per un attimo ad entrare in un paradosso temporale in cui per assurdo il vero Custer non sia mai esistito, con Nizzi che si inventa questa storia di sana pianta...avremmo gridato probabilmente al capolavoro assoluto.
Per me Tex nell'albo finale è utilizzato nell'unico modo possibile, quello corretto... ricordo ancora la scena in cui raggiunge con una galoppata la colonna militare per cercare inutilmente di mettere in guardia Custer e presentargli la vera forza numerica degli indiani, con il generale che non ci pensa neanche un attimo a dargli retta.
Bellissima anche la scena del saluto tra Custer e la moglie Libbie.
Detto fra noi, forse il giudizio di Tex ( e di Nizzi...) su Custer è troppo severo... la sconfitta di Little Bighorn fu dovuta anche alle disattenzioni ed agli errori del generale, ma soprattutto ad una elevata quanto inaspettata capacità strategica di Cavallo Pazzo e di Toro Seduto ( ben caratterizzato da Nizzi quest'ultimo).
Strepitoso Ticci, sui massimi livelli in questa storia.
Soggetto: 9
Sceneggiatura 8
Disegni:10
Voto globale alla storia: 9
PMEmail Poster
Top


Utenti totali che stanno leggendo la discussione: 0 (0 Visitatori e 0 Utenti Anonimi)
Gli utenti registrati sono 0 :

Topic Options Pagine : (3) 1 2 [3]  Reply to this topicStart new topicStart Poll

 



[ Script Execution time: 1.2829 ]   [ 25 queries used ]   [ GZIP Abilitato ]