Versione stampabile della discussione
Clicca qui per visualizzare questa discussione nel suo formato originale
Tex Willer Forum - TWF > Tito Faraci > Le domande a Tito Faraci


Inviato da: due il Sabato, 17-Mar-2007, 16:27
Benvenutissimo! laugh.gif Oltre a Tex hai altri progetti in vista?

Inviato da: Mister P il Sabato, 17-Mar-2007, 20:18
Ciao Tito w00t.gif . Quante storie hai in preparazione, ora?

Inviato da: TexFanatico il Lunedì, 19-Mar-2007, 20:19
Benvenuto anche da parte mia.

La mia domanda è la seguente:

Dopo aver "assaggiato" vari stili (marvel, topolino, diabolik, Magico Vento, Brad...) come giudichi il tuo approccio con Tex?

Inviato da: bressimar il Lunedì, 19-Mar-2007, 20:51
qual'è il fumetto che fra tutti i personaggi che hai fatto, finora ti ha messo più in difficoltà a essere realizzato?....

Inviato da: bressimar il Martedì, 20-Mar-2007, 22:32
tito, per caso sarai a milano a cartoomics nel fine settimana?... se sì, quando?..

Inviato da: Mister P il Mercoledì, 21-Mar-2007, 23:31
QUOTE (bressimar @ Martedì, 20-Mar-2007, 19:32)
tito, per caso sarai a milano a cartoomics nel fine settimana?... se sì, quando?..

Cerchi d'accalappiarli tutti, eh shifty.gif ?

Inviato da: Tito il Giovedì, 22-Mar-2007, 19:23
Santi numi! Addirittura "moderatore?! E di cosa, ma come?

Seriamente, per il momento mi sembra troppo presto per partecipare a un forum su Tex come autore. Di mio non si è letto ancora nulla, anche se ormai il conto alla rovescia si avvicina allo zero.
Vorrei che fosse il mio lavoro a parlare per me, prima. E dopo, casomai, io per lui.
Certo, per rispondere a una delle domande, Tex è il più grosso e complesso impegno che io abbia maia affrontato. Mi hanno sostenuto la passione, la fiducia da parte dell'editore e una certa ostinazione.
Ripeto, ancora una volta: non aspettatevi nulla. Niente attese esagerate. Non sono il nuovo sceriffo arrivato in città. Al limite, un vicesceriffo che ha ancora molto da imparare.
A Cartoomics ci sarò, sabato, credo a partire dalle quattro. Se qualcuno sa che faccia ho, mi venga pure a tirare per la giacchetta...

Ciao
Tito

Inviato da: bressimar il Giovedì, 22-Mar-2007, 20:41
QUOTE (Mister P @ Mercoledì, 21-Mar-2007, 20:31)
QUOTE (bressimar @ Martedì, 20-Mar-2007, 19:32)
tito, per caso sarai a milano a cartoomics nel fine settimana?... se sì, quando?..

Cerchi d'accalappiarli tutti, eh shifty.gif ?

esatto generalenordista.gif capoguerra.gif grande tito.

Inviato da: TexFanatico il Giovedì, 22-Mar-2007, 21:20
Come prima cosa grazie d'aver risposto "presente" biggrin.gif

Poi:

Moderatore della tua sezione in quanto reputo giusto che ogni autore possa tenere decente la sua sezione (nel, per il momento nullo, caso in cui dovessero crearsi problemi). Logicamente essendo gente che s'iscrive sul forum siamo tutti coscienti che ci sono discussioni e giudizi, quindi l'unica cosa è di non cancellare quanto non sia di gradimento perchè "contrario", ma non penso sia il caso biggrin.gif


Per la tua "reticenza" in quanto non ancora completamente approdato in Tex... già il fatto che tu debba scrivere una storia (ho letto il Maxi Diabolik) è qualcosa, e dato che sei nuovo è sicuro che desti molta attenzione trapper.gif


Per imparare... bhè... di sicuro nel forum si aprirà come sempre una discussione sugli albi appena usciti (e non solo), quindi ci sarà un po' l'analisi del tuo lavoro indiano.gif soldatosudista.gif






Nella tua risposta parli d'ostinazione... di che genere? Ti ostini a perseverare malgrado difficoltà che nascono a dover "trattare" con Tex? Se si, puoi dare un esempio o è ancora tutto Top Secret sino all'uscita in edicola il 7.04.2007?

Inviato da: Tito il Giovedì, 22-Mar-2007, 21:43
Semplicemente, sono stato abbastanza ostinato da non fermarmi alla prima difficoltà. E neanche alla seconda.

Però non intervenivo per dire questo, ma per spiegarvi che non credo di sapere fare il moderatore. E penso di essere troppo coinvolto in prima persona per poterlo fare.
Inoltre, ripeto, per varie ragioni - anche di tempo, certo: sto lavorando per voi! - non so quanto riuscirò a intervenire qui.
Oggi è stata una giornata abbastanza tranquilla, con un po' di tempo libero. Ma già domani...

Ciao
Tito

Inviato da: due il Giovedì, 22-Mar-2007, 21:59
Saremo felici di averti fra noi quanto puoi!

Inviato da: Mister P il Giovedì, 22-Mar-2007, 23:51
Don't worry, Tito, dovrai moderare solo se comincia una gazzarra in questa sezione laugh.gif . Per il resto, si tratta solo di discussioni sulle tue storie e domande a te smile.gif .

Inviato da: due il Venerdì, 23-Mar-2007, 19:11
Intervista pubblicata sul sito "http://www.voceditalia.it/index.asp?T=naz&R=cul&ART=5772"


Il famoso sceneggiatore ci racconta i suoi ultimi progetti
Grazie ad un insperato incontro a Mantovacomics 2007 abbiamo avuto la fortuna di poter rivolgere alcune domande a Tito Faraci, sceneggiatore (tra gli altri) di Topolino, Diabolik, Dylan Dog e Tex. Oltre a parlare dei suoi ultimi lavori (alcuni dei quali di respiro internazionale) e dei suoi progetti futuri, Tito ci ha dato la possibilità di capire meglio il dietro le quinte del mondo del fumetto, raccontandoci la sua esperienza lavorativa e i rapporti con varie case editrici. Infine, abbiamo scoperto che ha una grande passione per la letteratura, e specialmente per alcuni generi...


Cosa ci puoi dire sui tuoi ultimi lavori basati su personaggi Marvel, come "L’Uomo Ragno: Il segreto del vetro" e "Devil e Capitan America: Doppia morte"?
Il mondo del fumetto italiano vede un interscambio continuo di idee, di informazioni e anche di autori tra case editrici ed ambienti diversi. Ad esempio io ho iniziato lavorando in Disney, ma sono sempre stato in contatto con chi lavorava in Bonelli e con Panini comics. Quindi nel mondo del fumetto italiano, dove tutti si conoscono, c’è una volontà di fare delle cose insieme, di non trovarsi con delle barricate contrapposte. Questa è una cosa estremamente importante, che ha portato anche ai progetti a cui ho lavorato. L’idea è nata proprio parlando in una fiera, mi ricordo che eravamo un gruppetto di persone, Cavazzano (disegnatore del segreto del vetro, nota mia) non c’era, ed è venuta fuori questa idea dell’Uomo Ragno a Venezia. E’ stato un primo progetto in cui il personaggio è stato “piegato” alla volontà di fare qualcosa con stile “italiano”, diverso da quello con cui siamo abituati a vedere il personaggio, fatto di storie brevi e con un grosso elemento umoristico, che testimonia la forte interpretazione autoriale della storia. La stessa cosa è accaduta nel recente Doppia Morte, con Capitan America e Devil, solo che in questo caso io e Claudio Villa (che l’ha splendidamente disegnato) abbiamo fatto in modo di avvicinarci di più alle esigenze del mercato straniero. Penso sinceramente che, benchè esprima la cifra stilistica mia e di Claudio Villa in maniera compiuta, Doppia Morte sia un albo che potrebbe uscire tranquillamente sul mercato americano (e lo farà), anche in quanto ambientato a New York e inserito nella continuity dei personaggi, con comprimari storici e nemici che fanno “sentire” il mondo supereroistico che sta attorno alla storia. Per quanto riguarda la direzione del dove stanno andando progetti di questo tipo, posso dire che sicuramente ci sarà un seguito: so che il mio amico Francesco Artibani sta lavorando ad un paio di miniserie, e una cosa di cui sono molto orgoglioso è stata proprio di lavorare in questa fase “preliminare” del progetto. Sono convinto che ci sarà una crescita di questa cosa, non so in che direzione andrà, però se ci sarà bisogno saremo tutti pronti.

Quali altri progetti stai curando al momento? Cosa uscirà prossimamente di tuo?
Adesso sto vivendo un momento di svolta per la mia carriera, il passaggio alle fila degli autori di Tex. Sto scrivendo parecchio, ad aprile e a maggio usciranno due albi che costituiscono una storia unica, disegnati da José Ortiz, c’è una storia in mano ai fratelli Cestaro (Raul e Gianluca, nota mia) e molte altre cose che vedranno la luce prossimamente, in totale sto lavorando su cinque nuove storie di Tex, e nessuna di esse dura meno di 220 pagine. Questo vuol dire che la mia giornata di lavoro oggi è mediamente dedicata solo a Tex. E’ un impegno importante, a cui dedico molta attenzione. Resta un pò di spazio anche per altre cose ovviamente, ho appena scritto una storia di Dylan Dog che uscirà per un’operazione speciale su cui voglio lasciare un pò di mistero, posso solo dire che sarà una storia un pò insolita con un disegnatore un pò insolito, di cui non posso fare il nome. Naturalmente, proseguo a lavorare su Diabolik, questo è il mio impegno più costante, visto che praticamente ogni mese vengo coinvolto nelle storie di Diabolik, se non come sceneggiatore almeno come collaboratore/consulente per i soggetti. E poi ho altri due progetti, uno appena finito e uno nelle prime fasi di realizzazione: sono due speciali su Brad Barron (personaggio di una miniserie Bonelli, nota mia) che potrei definire “due miniserie in un colpo unico”, perchè saranno speciali di 240 pagine l’uno, quindi saranno 2 graphic novel di ampio respiro dedicate a questo personaggio. Oltre a questo, mi piacerebbe continuare con la “tradizione” di scrivere almeno una storia di Topolino all’anno, seguendo il mio percorso personale di autore sul personaggio, anche se mi piacerebbe portarle a due...

Visto che collabori con diverse realtà editoriali, hai mai avuto problemi dal punto di vista del copyright, dei diritti delle tue storie?
Io ho un rapporto molto sereno con le persone con cui lavoro, e mi sono sempre trovato bene con le varie case editrici. Credo di essere fortunato, nel senso che le persone con cui lavoro hanno con me un’intesa che va oltre il semplice rapporto lavorativo. E’ chiaro che un autore deve essere cosciente della direzione in cui va ogni casa editrice, il che si traduce in rispetto non solo della “casa madre”, ma anche delle aspettative dei lettori, di quel “binario” che permette al lettore di trovarsi in un ambiente familiare, di non essere spaesato, di riconoscere quello che sta leggendo e non essere deluso. Io li chiamo “binari” perchè non li vedo come gabbie, cioè come una costrizione negativa; sono piuttosto cose che permettono di incanalare la creatività, di dare una direzione e quindi anche di fare un viaggio, di andare lontano. Ho comunque massimo rispetto per chi sente queste indicazioni più come una costrizione vera e propria, e quindi magari si rivolge ad altre strade, come quella del fumetto autoriale. Io sono arrivato in maniera naturale a scrivere come faccio adesso, non per costrizione, la mia maniera di avere maggiore libertà è la possibilità di poter lavorare con vari personaggi e situazioni anche all’interno della stessa casa editrice, sperimentando varie realtà narrative.

Quali sono le tue fonti di ispirazione? Cosa leggi?
Questa è una cosa che ultimamente mi chiedono spesso, evidentemente c’è un interesse per questo argomento... La lettura per me è una parte importante del lavoro, non che sia un obbligo (per me è un immenso piacere), quindi leggo molti fumetti (tengo tutte le serie per cui lavoro!), abitudine che ho da sempre. Oltre a questo, sono un grosso appassionato di fumetto americano, di solito me li faccio tenere in fumetteria per un pò e poi li leggo tutti assieme, leggo tutti i fumetti della Marvel (!!!! nota mia), e moltissime cose del panorama americano. Oltre a questo leggo moltissima narrativa, sono molto appassionato della un tempo disprezzata e oggi forse un pò sopravvalutata “letteratura di genere” o “pulp”, che spazia dal noir e hard-boiled, che a me sono molto cari, alla fantascienza, all’horror e ai thriller. Diciamo che sono molto interessato a come si evolve la letteratura di genere, in particolare quella americana, ma non solo.


di Massimo Miato

Inviato da: Mister P il Sabato, 24-Mar-2007, 16:59
Bell'intervista. Riguardo l'ultima affermazione, quella sulle tue letture preferite, non hai citato il western. Hai autori che t'interessano?

Inviato da: Tito il Lunedì, 26-Mar-2007, 19:38
Questa intervista risponde anche a un po' di vostre domande.
http://www.ayaaaak.net/sito/articolo.asp?t=2&id=361
Così rimedio al fatto che qui intevengo e interverrò di rado.

Di romanzi western ne escono ben pochi, e mi viene da pensare che anche in America la produzione oggi sia scarsa. Peccato, vorrei sbagliarmi. Il western migliore che ho letto negli ultini anni è italiano: Antracite, di Valerio Evangelisti.
Tracce di western comunque restano in molta letteratura pulp americana. Basti pensare a Lansdale (fra l'altro, sceneggiatore di fumetti horror-western). Il suo "Tramonto e polvere", che ha protagonista una donna sceriffo (!), è un ottimo esempio in questo senso.
In ogni caso, per Tex i miei riferimenti vanno cercati altrove.

Ciao
Tito

Inviato da: Mister P il Martedì, 27-Mar-2007, 14:13
Oh, vabbé, l'importante è il risultato smile.gif .

Inviato da: TexFanatico il Martedì, 03-Apr-2007, 18:40
QUOTE (Tito @ Lunedì, 26-Mar-2007, 16:38)
Questa intervista risponde anche a un po' di vostre domande.
http://www.ayaaaak.net/sito/articolo.asp?t=2&id=361
Così rimedio al fatto che qui intevengo e interverrò di rado.

Di romanzi western ne escono ben pochi, e mi viene da pensare che anche in America la produzione oggi sia scarsa. Peccato, vorrei sbagliarmi. Il western migliore che ho letto negli ultini anni è italiano: Antracite, di Valerio Evangelisti.
Tracce di western comunque restano in molta letteratura pulp americana. Basti pensare a Lansdale (fra l'altro, sceneggiatore di fumetti horror-western). Il suo "Tramonto e polvere", che ha protagonista una donna sceriffo (!), è un ottimo esempio in questo senso.
In ogni caso, per Tex i miei riferimenti vanno cercati altrove.

Ciao
Tito

Mi piace il tuo dispiacere per il genere Western sempre meno presente... e questo mi fà esser ancor più in attesa del tuo primo volume su/con Tex.


La storia del west sicuramente è molto interessante ed "esplosiva".


Si passa dalla scoperta alla colonizzazione, continuando poi per con una nuova "colonizzazione" tramite la tecnologia (basti pensare all'ennesima lotta che nasce nel territorio, ossia quella per la costruzione della via ferroviaria.



Il fatto però che ciò è estremamente "romanzabile" fà anche si che il genere western ha già detto la sua su praticamente tutto per non dire tutto.


Com'è dunque cimentarsi con un fumetto a sfondo western, quando si sà che si rischia di creare storie estremamente simili magari a film? (ossia: l'autore che tu sei, cerca di fare qualcosa di personale e quindi cerca d'evitare il più possibile la "similitudine" con altre cose che trattano il genere, oppure non senti nessuna "pressione"?)

Inviato da: due il Venerdì, 06-Apr-2007, 14:31
Ecco un'altra interessante intervista a Faraci tratta dal sito della http://www.sergiobonellieditore.it. È forse il caso di aprire un topic "Interviste a Faraci"?


Approda in edicola in questi giorni “Evasione”, la prima parte di una doppia avventura che vede Tex in seria difficoltà, costretto a sottostare a uno sporco ricatto pur di salvare la vita al pard Kit Carson. Chi ha inguaiato il Ranger, infilandolo in questa brutta vicenda, è Tito Faraci, fresco reduce dal successo della prima mini-serie bonelliana, Brad Barron. Abbiamo approfittato di un suo passaggio in redazione per farci svelare qualche retroscena del suo esordio come sceneggiatore nel mondo di Tex.

user posted image

Dopo Nick Raider, Dylan Dog e Brad Barron continui la tua collaborazione bonelliana affrontando un “mostro sacro”. Come ti sei trovato a confrontarti con il Ranger?
Con molto rispetto, molta passione e anche con un po' di paura. Mi sono confrontato con un mito, sapendo, poi, che avrei avuto gli occhi di tutti addosso. È stato difficile cominciare, prendere il coraggio di sceneggiare la prima vignetta. E comunque con Tex devi spesso fermarti per porti domande. Perché fra diecimila cose che può fare il Ranger, in una determinata situazione, senti che soltanto una è quella davvero giusta. A volte basta poco, perché sia davvero lui, Tex: una battuta, un gesto, uno sguardo. E per decidere qual è non basta soltanto la ragione, ci vuole anche l'istinto. Il cuore, forse prima del cervello.

Che differenze ci sono nello sceneggiare eroi moderni come Nick, Dylan e Brad rispetto a un personaggio con quasi sessant'anni di storia sulle spalle? Hai dovuto prepararti a lungo, magari ripassando la lezione di Gianluigi Bonelli?
Sì, la lezione di Gianluigi Bonelli è stata il punto di partenza. E per certi versi anche quello di arrivo. Prima di cominciare, ho fatto un enorme (ed emozionante) ripasso. In ogni caso, penso di trovarmi bene con un certo tipo di eroi e storie classiche. C'erano già stati Topolino e Diabolik, per esempio. Anche se niente e nessuno è come Tex.

user posted image

Com'è nato il soggetto di "Evasione" e "Minuti contati"? In cosa pensi che risieda, senza rivelare troppo del contenuto, l'originalità di questa avventura?
Se c'è un rinnovamento, è sicuramente stato fatto nel rispetto della tradizione. È una storia di impianto molto classico, a cui ho cercato di dare un ritmo molto veloce, incalzante. Senza un attimo di tregua, né per Tex né per i lettori.

user posted image

Quali sono i tuoi progetti futuri? Vedremo ancora una sceneggiatura di Tex firmata da te oppure è stato soltanto un esperimento per misurarti con qualcosa di diverso? E Brad Barron? Come procede lo speciale promesso al termine della mini-serie?
Anche se non riesco a non sentirmi ancora in prova, c'è molto Tex nel mio futuro. In questo momento, altre quattro storie sono in varie fasi di lavorazione. Quanto a Brad Barron, ho terminato la sceneggiatura di un primo albo Speciale, di ben 240 tavole. E un altro, altrettanto lungo, lo comincerò presto. Non si tratterà di seguiti della mini-serie, ma di altre storie, autonome, con protagonista lo stesso personaggio.

Inviato da: TexFanatico il Lunedì, 09-Apr-2007, 10:21
Tito, se sei interessato a leggere i nostri pareri sulla tua prima parte di storia:

http://www.texwiller.forumfree.org/index.php?&showtopic=315


indianovestito.gif

Da parte mia cmq complimenti!



-----------------------


Domanda:

Ho appena letto assieme al Tex anche "Il Grande Diabolik"... a parte il fatto che l'ho trovata una bella storia, ho notato tra i mascherati della festa una figura mooolto simile al buon Carson... era un caso?

Inviato da: TexFanatico il Mercoledì, 11-Apr-2007, 20:25
Riformulo addirittura la domanda biggrin.gif

Il compito di chi scrive si spinge sino a quei dettagli? (ossia dire come si vestono i vari personaggi presenti alla festa?)

Inviato da: Tito il Venerdì, 13-Apr-2007, 20:43
Sì, il compito di chi scrive è anche indicare come sono vestiti i personaggi. naturalmente, non ogni singolo passante in una strada affollata. Ma soltanto i personaggi che hanno una minima importanza.

In una scena con un festa in maschera, per fare capire il tipo di festa in maschera, si suggeriranno un po' di costumi, e in che stile saranno in generale.
Comunque, nel caso da te indicato... no, la somiglianza con Carson non era in sceneggiatura. Fra l'altro, andrò a controllarmi l'albo, perché non ho notato il dettaglio.

Ciao
Tito

Inviato da: due il Venerdì, 20-Apr-2007, 18:26
Tito (o Alessandro?), secondo te, cosa rende speciale Tex?

Inviato da: TexFanatico il Mercoledì, 25-Apr-2007, 13:53
Tito, come ti sei avvicinato a Tex?

Hai chiesto te di poter scrivere le sue storie oppure sei stato contattato dalla SBE a tale scopo?

E, in ogni caso... qual'è stata la tua prima reazione a saperti "accalappiato" per tale ruolo? generalenordista.gif

Inviato da: Mister P il Giovedì, 26-Apr-2007, 23:33
QUOTE (TexFanatico @ Mercoledì, 25-Apr-2007, 10:53)
Tito, come ti sei avvicinato a Tex?

Hai chiesto te di poter scrivere le sue storie oppure sei stato contattato dalla SBE a tale scopo?

Io so già i retroscena, eh eh asd.jpg ...

Inviato da: TexFanatico il Domenica, 06-Mag-2007, 13:40
A giorni esce la seconda parte della tua prima storia... dopo aver letto le nostre impressioni sul primo albo, come "vivi" l'attesa?

Inviato da: TexFanatico il Domenica, 13-Mag-2007, 21:46
Come vedrai sulla discussione relativa alla storia, ho letto il finale.

Ma essendo anche un lettore di Diabolik, compreso l'ultimo, volevo sapere come fai a gestire due scenari distinti nel medesimo tempo.

Inviato da: due il Venerdì, 21-Set-2007, 15:31
Hai dichiarato:

"Tito non è il mio vero nome, ma un soprannomme che mi porto dietro dai tempi dell'università. Io, in realtà, mi chiamo Luca Faraci. Sarebbe andata così bene lo stesso, con quel nome?"

Qual è la genesi del tuo nome d'arte?

Inviato da: TexFanatico il Venerdì, 19-Ott-2007, 14:18
Nella speranza che ci leggi ancora dopo il lungo, lunghissimo silenzio (ormai sappiamo che non potremo "cavarti" niente su quanto stai scrivendo smile.gif), torno a porti una domanda generale.


Tu, abituato a scrivere storie di Diabolik, hai -presumo- preso una certa confidenzialità con il genere poliziesco (e ho notato che ti piacciono le storie contenenti "flash-back" se non addirittura di "tempi che furono"). Ora, dato che il nostro Tex è un Ranger, ossia un rappresentante dell'ordine a livello statale, pensi di coinvolgerlo in delle belle indagini che riservano cambi di direzioni e sorprese?

Inviato da: Tito il Sabato, 20-Ott-2007, 19:15
Credo che nel dna di Tex ci sia, più che l'elemento giallo, una sana vena hard boiled. Del resto, a GL Bonelli piaceva molto Spillane e non è un segreto che sia stato fra le influenze che hanno portato a Tex.
Capiterà nelle mie storie che Tex debba condurre un'indagine. Ma sarà sempre a modo suo.
Per la verità, però, devo dire che al momento questo non è uno dei filoni di Tex che mi interessano maggiormente...

Ciao
Tito Faraci

Inviato da: Principe Alexis il Sabato, 20-Ott-2007, 21:13
Ciao Tito! Ho preso "Disegnare, scrivere, raccontare il fumetto"... dove a un certo punto dici di non saper disegnare neanche una patata! Però ricordo una storia Disney dove hai scritto una storia aggiungendo oltre alla sceneggiatura scritta una sceneggiatura "quasi-disegnata", cioe' con i personaggi abbozzati nelle vignette. E' possibile?

Inviato da: TexFanatico il Giovedì, 17-Gen-2008, 17:44
Ciao Tito.

È passato molto tempo dall'ultima domanda, ma la ragione è che essendo tutti legatissimi a Tex forse non molti sanno che hai legami anche con altri fumetti, tra i quali Topolino...

Perchè tiro in ballo "Topolino" e non Diabolik o altri? Semplicemente perchè, se non sbaglio, il personaggio western della saga, ossia l'ispettore Rock Sassi.

Come ti è nata l'idea di tale personaggio western (per di più Texano) da integrare in un fumetto come Topolino?

Inviato da: .●Mattia! il Giovedì, 17-Gen-2008, 20:08
Ciao Tito! è la prima volta che ti scrivo, e prima di tutto vorrei dirti che ho visto il dvd in allegato con il primo numero di " Disegnare, Scrivere, raccontare il Fumetto" e vorrei chiederti, com'è lavorare per Disney?
Sai, vorrei fare il disegnatore di Topolino, ( frequento il liceo artistico ) e chissà, magari un giorno mi ritroverò a disegnare tue sceneggiature! biggrin.gif

PS davvero non sapevo che avevi inventato tu Rock Sassi... smile.gif

Inviato da: TexFanatico il Martedì, 22-Gen-2008, 22:31
Da una discussione sul forum medesimo, incentrata sui cambiamenti subiti da parte di Tex e sul suo "adattarsi" al politicamente corretto.

Tu, come detto e ridetto, lavori anche su Diabolik. Ora, da affezionato lettore di tale "anti-eroe", mi sono reso conto che anche lui ha cambiato radicalmente comportamento.

Se Tex ha smesso di fumare, di passar subito alle maniere forti (vedi scazzottate al posto delle domande negli interrogatori) e "d'uccidere con colpi violenti", quali ad esempio una bella pallottola in fronte, Diabolik a sua volta non usa più gli aghi al cianuro bensì solamente quelli al narcotico. Oppure il pugnale lo usa per disarmare qualcuno e solo in caso di difesa estrema per uccidere (o per vendetta).

In altre parole, entrambi i personaggi hanno visto i loro modi di fare fortemente cambiati.

Tu come vedi questi cambiamenti? Li reputi buoni oppure pensi che sia una modifica esagerata al personaggio (penso ad esempio che, se guardiamo i film che escono al cinema o vengono trasmessi in TV, persino in prima serata, la violenza non è certo velata)?


Sperando in una tua risposta, ti ringrazio come sempre, augurandoti inoltre buon lavoro per quanto stai facendo.

inch.gif

Inviato da: Tito il Lunedì, 28-Gen-2008, 22:57
Caro TexFanatico,

per la verità il Diabolik che sceneggio io, e di storie oggi come oggi ne faccio tante, gli aghetti al cianuro li usa, eccome, e così il pugnale, per uccidere. In questo momento, ho difficoltà a ricordare una scena recente (intendo negli ultimi cinque anni) in cui si sia "accontentato" di disarmar qualcuno quando era più "comodo" ucciderlo.

Al Tex che scrivo io (ma non solo io) una sigaretta in bocca gliel'ho messa. Non nella prima storia pubblicata, ma in almeno un'altra sì. L'ho fatto quando mi sembrava giusto per dare alla scena una certa calda atmosfera virile, non so se mi spiego.
Quanto agli interrogatori a scazzottate, ho già provveduto senza farmi troppi problemi (anzi, senza nessun problema). Ma mi sembra che non se ne facciano nemmeno i miei colleghi.
Le pallottole in fronte... mah, a me piacciono poco in una sparatoria da far west. Sono colpi da cecchino, non da pistolero. Gusti personali. Ma quando Tex spara un nemico è per farlo cadere e non rialzare più.
Nell'era del politicamente corretto a tutti i costi, anche Tex aveva subito qualche "limatura", forse. Ma, stai tranquillo, non mi sembra che questa sia l'aria che tira oggi come oggi.
Anche se, certamente, oggi non è pensabile scrivere un fumetto come negli anni Cinquanta. Non sarebbe nemmeno giusto verso i lettori. Bisogna andare avanti, seppure nel rispetto della tradizione. Ma questo è un discorso lunghissimo, complessissimo. Ci torneremo, magari.

Ciao
Tito

Inviato da: TexFanatico il Lunedì, 28-Gen-2008, 23:09
Ciao Tito.

Per prima cosa, tengo a ringraziarti per la bellissima quanto esauriente risposta.

Da quanto scrivi non vedo l'ora (già prima, figuriamoci ora) di leggere i prossimi albi che porteranno la tua firma!

Effettivamente i miei esempi erano assai estremi, ma come hai ben detto, si gioca molto tra tradizione, nella quale volente o nolente le limature ci sono state e quindi giocano anch'essi un ruolo nello svilupparsi del personaggio.

Grazie ancora

P.S.: una domanda l'ho riportata anche sulla famosa intervista... scegli te se e dove rispondere smile.gif

Inviato da: Tito il Lunedì, 28-Gen-2008, 23:25
Un po' alla volta, abbiate pazienza e indulgenza, cercherò di rispondere a tutto...

Inviato da: TexFanatico il Lunedì, 28-Gen-2008, 23:32
Certamente, non era minimamente il mio intento metterti fretta.

Inviato da: segnalidifumo il Martedì, 19-Feb-2008, 15:42
ciao Tito!
ho riletto da poco la tua storia di Tex....(ti seguo su altri fumetti da un bel po' e conosco la tua grande scrittura!)
volevo chiederti: perchè hai messo quella minima incursione finale degli altri due pards? Non hanno molta azione e forse non era meglio "non invitarli" nella storia? o è stato un monito da parte tua per dirci che successivamente saranno molto attivi nelle prossime storie? (quello che speriamo tanto!) smile.gif grazie e ancora complimenti!
(spero di riuscire ad incontrarti a mantova!)

Inviato da: tigerjack32 il Sabato, 07-Feb-2009, 20:12
Ciao Tito,
finalmente ho appreso che hai scritto nuovamente una storia.
sono curiosissimo!!! rolleyes.gif non è che potresti anticiparmi qualcosa oltre alle poche righe messe a disposizione dalla SBE??? wink.gif

Inviato da: Anthony Steffen il Domenica, 08-Feb-2009, 02:39
Una domanda a Tito Faraci vorrei farla anch'io:
ho letto da qualche parte che nelle prime storie che stai scrivendo per Tex stai focalizzando l'attenzione su di lui,tenendolo sempre al centro del racconto,affermando anche che il ranger e' ancora una miniera d'oro ricchissima da scavare.

Cosa intende di preciso in quest'ultima affermazione?secondo te quali aspetti ci sono ancora da esplorare sul personaggio di Tex?

Inviato da: Sam Stone il Mercoledì, 08-Apr-2009, 12:44
Ho anch'io un paio di domande:

"Tito, nelle future storie di Tex, hai mai pensato di riutilizzare qualche suo nemico del passato, anche quelli usciti dalla penna di GLB?
E ancora l'uso di qualche amico storico (Pat McRyan, Tom Devlin, Gros-Jean, ecc)?

Sempre se puoi/vuoi rispondere!

Grazie per lo stupendo lavoro che fai per Tex. smile.gif

Inviato da: pard06 il Lunedì, 07-Set-2009, 22:59
Caro Tito come già avevo fatto presente sotto la sezione "Brad Barron" ho notato che l'interpretazione grafica di Brindisi di BB è molto simile a quel Dylan Dog comparso nella lettera del n°173. Coincidenza?
Complimenti comunque per il tuo continuo lavoro su Tex e BB e una rigraziamento particolare per le storie di Diabolik che continui a sfornare wink.gif

Inviato da: paco ordonez il Sabato, 19-Set-2009, 01:11
Ciao Tito,innanzitutto complimenti per il tuo lavoro su Tex....volevo farti una domanda che mi sta molto a cuore:il tuo rapporto con Kit e Tiger come procede?Stai scrivendo storie con la loro presenza?Li cominci a sentire vicini o applicabili ai tuoi moduli narrativi?...

Inviato da: capelli d'argento il Giovedì, 24-Dic-2009, 11:12
Buon Natale, Tito ! biggrin.gif wink.gif

Inviato da: Piero il Giovedì, 24-Dic-2009, 11:16
Anche da parte mia,Buon natale!!!!

Inviato da: Anthony Steffen il Domenica, 27-Dic-2009, 19:45
Anche se Tito Faraci,continua a snobbarci dry.gif,provo con un ennesima domanda,anche se so gia' che rimarra',come al solito, senza risposta.Ma provo lo stesso.
Quante storie di Tex attualmente sta sceneggiando?

Inviato da: pard06 il Domenica, 27-Dic-2009, 19:54
QUOTE (Anthony Steffen @ Domenica, 27-Dic-2009, 18:45)
Anche se Tito Faraci,continua a snobbarci dry.gif,provo con un ennesima domanda,anche se so gia' che rimarra',come al solito, senza risposta.Ma provo lo stesso.

Se ci snobba è un buon segno per tutti i Texiani,no?? indianovestito.gif

Inviato da: SUMANKAN il Domenica, 27-Dic-2009, 20:03
QUOTE (pard06 @ Domenica, 27-Dic-2009, 18:54)
QUOTE (Anthony Steffen @ Domenica, 27-Dic-2009, 18:45)
Anche se Tito Faraci,continua a snobbarci dry.gif,provo con un ennesima domanda,anche se so gia' che rimarra',come al solito, senza risposta.Ma provo lo stesso.

Se ci snobba è un buon segno per tutti i Texiani,no?? indianovestito.gif

Assolutamente, sarà sommerso di lavoro.....poverino.....

Inviato da: Carlo Monni il Domenica, 27-Dic-2009, 20:11
QUOTE (Anthony Steffen @ Domenica, 27-Dic-2009, 18:45)
Anche se Tito Faraci,continua a snobbarci dry.gif,provo con un ennesima domanda,anche se so gia' che rimarra',come al solito, senza risposta.Ma provo lo stesso.

Uhm, intanto azzardo io una sorta di risposta: se non sbaglio e sempre che rispetto alle ultime notizie che avevo non ne abbia già finita qualcuna, il Buon Tito dovrebbe essere al lavoro su sette storie. Quattro destinate alla serie regolare (ed affidate ai Gemelli Cestaro, Del Vecchio, Bruzzo e Nespolino), una ad un Maxi (per Repetto) e due ad un Almanacco (rispettivamente per Suarez e Danubio).

In più posso dire che, visto il carico attuale di lavoro di Boselli (che di storie di Tex ne sta scrivendo ben 10), è quasi certo che i prossimi due disegnatori che si liberaranno (con l'eccezione di Font, che Boselli non pare avere intenzione di mollare) se li beccherà proprio il nostro Faraci.
Perdonatelo se non si fa troppo sentire. trapper.gif

Inviato da: capelli d'argento il Domenica, 27-Dic-2009, 20:18
QUOTE (Carlo Monni @ Domenica, 27-Dic-2009, 19:11)
Uhm, intanto azzardo io una sorta di risposta: se non sbaglio e sempre che rispetto alle ultime notizie che avevo non ne abbia già finita qualcuna, il Buon Tito dovrebbe essere al lavoro su sette storie. Quattro destinate alla serie regolare (ed affidate ai Gemelli Cestaro, Del Vecchio, Bruzzo e Nespolino), una ad un Maxi (per Repetto) e due ad un Almanacco (rispettivamente per Suarez e Danubio).

In più posso dire che, visto il carico attuale di lavoro di Boselli (che di storie di Tex ne sta scrivendo ben 10), è quasi certo che i prossimi due disegnatori che si liberaranno (con l'eccezione di Font, che Boselli non pare avere intenzione di mollare) se li beccherà proprio il nostro Faraci.
Perdonatelo se non si fa troppo sentire. trapper.gif

Perdonato, perdonato..... biggrin.gif wink.gif

Comunque, che bella notizia natalizia, Carlo.
Tito sta proprio... carburando ! trapper.gif

Inviato da: Sam Stone il Domenica, 27-Dic-2009, 21:52
QUOTE (Carlo Monni @ Domenica, 27-Dic-2009, 20:11)
Uhm, intanto azzardo io una sorta di risposta: se non sbaglio e sempre che rispetto alle ultime notizie che avevo non ne abbia già finita qualcuna, il Buon Tito dovrebbe essere al lavoro su sette storie.

Confermo!!!
Sul suo blog qualche settimana fa gli avevo chiesto su quante storie stava lavorando e mi ha risposto che era al lavoro proprio su sette storie. trapper.gif

Inviato da: capelli d'argento il Giovedì, 31-Dic-2009, 13:40
Buon 2010, Tito ! biggrin.gif

Inviato da: paco ordonez il Domenica, 10-Gen-2010, 18:38
Caro Tito,rinnovandoti i miei complimenti per "L'uomo di Baltimora",volevo chiederti:da cosa ti è venuta l'idea per il personaggio di Lord Hodson?..sbaglio se penso che è un tuo semi-autoritratto ideale (dato che anche lui scrive storie)?

Inviato da: Don Fabio Esqueda il Domenica, 10-Gen-2010, 18:46

Ciao Tito!

Non so se la tua 'cultura texiana' sia di recente formazione, o se tu sia sempre stato un accanito lettore del nostro ranger, ma ti pongo la stessa domanda che ho posto a Borden...

Quali sono le tue storie 'cult', o a cui sei comunque , in qualche modo, più affezionato ?


Inviato da: Tito il Lunedì, 11-Gen-2010, 20:03
Rispondo d'istinto.
Terra Promessa, Gilas, La cella della morte.

Inviato da: Tito il Lunedì, 11-Gen-2010, 20:06
Paco, all'inizio avevo pensato che fosse solo uno scrittore. C'erano già dei precedenti.
Poi l'idea si è evoluta: è diventato anche illustratore, lord inglese...


Inviato da: ymalpas il Lunedì, 11-Gen-2010, 20:13
Tito pensi che il maxi di quest'anno sarà il tuo e di Diso ? Che puoi dirci di questa storia che sarà la tua prossima storia e che si estende lungo 330 tavole ed è quindi di ampissimo respiro ? Più facile da scrivere ? Si mormora di ambientazione, in parte, caraibica: l'hai scelta apposta per il disegnatore ? L'hai scritta prima o dopo questa de "L'uomo di Baltimora" ?


Inviato da: Andry il Lunedì, 11-Gen-2010, 20:48
Ciao Tito, ti volevo fare anch'io i miei complimenti per l'uomo di baltimora; la prima parte mi è piaciuta parecchio, spero sia così anche la seconda

Inviato da: ymalpas il Sabato, 16-Gen-2010, 18:14
Ciao Tito, tre storie e finora sembrerebbero anche tre centri. Insomma l'idea è che ti stia calando piano piano nei panni del Ranger e che ci stia facendo la mano alla grande.

Vado con le domande...

1 ) Quanto il successo di queste storie ti ha confortato nella scrittura delle nuove ?

2 ) Rispetto a queste storie pubblicate, come giudichi le tue ultimissime storie ? Il compito si è fatto cioè più facile ? stai raddrizzando il tiro ? Stai osando di più ? Pensi che il valore delle nuove storie sia crescente ?

3 ) Ci sono correzioni di rilievo che hai apportato al tuo stile, alla tua visione del personaggio ecc?

4 ) Nutri qualche particolare aspettativa su una delle storie che hai scritto e se si quale ?

5 ) Pensi di essere pronto per una storia da tre albi ?

Grazie in anticipo per le risposte ( se rispondi )!

Inviato da: Tito il Venerdì, 22-Gen-2010, 00:04
Vediamo, un po' al volo (ma molto sinceramente)...

1 ) Quanto il successo di queste storie ti ha confortato nella scrittura delle nuove ?

È molto difficile parlare di "successo". Ho molto affetto e rispetto per il popolo dei forum, ma - come ho più volte spiegato - devo comunque considerarlo un campione particolare, che rappresenta solo un certo tipo di lettori.
Il vostro apprezzamento mi conforta, ma non mi faccio montare la testa.

2 ) Rispetto a queste storie pubblicate, come giudichi le tue ultimissime storie ? Il compito si è fatto cioè più facile ? stai raddrizzando il tiro ? Stai osando di più ? Pensi che il valore delle nuove storie sia crescente ?

Sono più disinvolto, direi. Un poco (ma solo un poco) più sicuro di me stesso.


3 ) Ci sono correzioni di rilievo che hai apportato al tuo stile, alla tua visione del personaggio ecc?

No, per ora no.

4 ) Nutri qualche particolare aspettativa su una delle storie che hai scritto e se si quale ?

Quest'ultima è importante.

5 ) Pensi di essere pronto per una storia da tre albi ?

In fondo i maxi hanno quella misura. Si può fare...

Ciao
TF

Inviato da: ymalpas il Martedì, 26-Gen-2010, 20:19
Ciao Tito,

dal momento che l'uomo di Baltimora sembra riscuotere molte simpatie e mostrare un'originalità indubbia ( e anche difficile da ottenere, considerato che non è il primo storyteller dei fumetti ), credi che in futuro punterai, sceneggiando le tue nuove storie, su qualche altro personaggio fortemente caratterizzato ? La domanda, presa così, può sembrare banale, ma consderando anche la tua precedente storia, sembri puntare molto sui personaggi, ancor più insomma dell'ambientazione e di un intreccio narrativo particolarmente elaborato e complesso. Sbaglio e di quanto ?





Inviato da: antoine il Mercoledì, 27-Gen-2010, 19:33
Augurii passati carissimo.sappi che ti stimo da quando sei autore bonelliano per le incredibili avventure di dylan dog.Di dylan mi piace quando arrivo a leggere le didascalie che completano o caratterizzano la storia.

Inviato da: ymalpas il Venerdì, 29-Gen-2010, 15:45
Ciao Tito, in qualità di autore della storia, puoi rispondere alla domanda posta in questo topic ? http://www.texwiller.forumfree.org/index.php?&act=ST&f=5&t=2356





Inviato da: paco ordonez il Giovedì, 25-Feb-2010, 23:00
Caro Tito,lo domando anche a te:ci sarai a Napoli,alla mostra dedicata alla Bonelli?

Inviato da: capelli d'argento il Giovedì, 07-Ott-2010, 00:50
Niente domande, Tito, ma soltanto un personale ringraziamento per il super Tex che hai saputo offrirci in questo Maxi con un piacevole e (ri)confermato stile "faracianglbonelliano". Solo un pizzico di rammarico per l' "accantonamento" del vecchio cammello che vorrei vedere sempre in frenetica attività....
Spero nella prossima. Ci conto.
Hasta luégo. trapper.gif

Inviato da: Tito il Giovedì, 21-Ott-2010, 13:02
Arriveranno anche le storie con tanto Carson. È un personaggio che mi piace molto, davvero. Credo che comunque esca a testa alta anche da questo Maxi. La mia intenzione era questa.

Saluti
TF

Inviato da: capelli d'argento il Venerdì, 22-Ott-2010, 17:21
A testa alta, sicuro. Ti prendo in parola ed aspetto... tanto Carson ! colt.gif
Grazie per la risposta e un saluto. trapper.gif

Inviato da: Tito il Venerdì, 22-Ott-2010, 19:07
Una piccola segnalazione, di una cosa a cui tengo molto. In fondo non così lontana dai sapori western.
http://titofaraci.nova100.ilsole24ore.com/2010/10/senza-sangue-la-graphic-novel-booktrailer.html

Un grande abbraccio. Vi seguo con grande interesse.

TF

Inviato da: Don Fabio Esqueda il Venerdì, 22-Ott-2010, 19:20
Ciao Tito...
Sembra interessante: che progetto è ? Com'è nata la collaborazione con Baricco ?

Inviato da: Sam Stone il Venerdì, 22-Ott-2010, 19:23
Grazie della segnalazione Tito!! smile.gif

Colgo l'occasione per farti un paio di domande (sempre se vuoi - puoi rispondere):

- Nel Maxi hai utilizzato per la prima volta un amico di Tex, cioè Montales.
Hai in mente di utilizzare anche qualche altro amico storico creato da Gianluigi Bonelli, come Pat McRyan, Jim Brandon, EL Morisco, ecc. o al momento non ne senti l'esigenza?

- Se in redazione ti chiedessero di scrivere una storia del filone fantastico (con Mefisto magari) ti piacerebbe o preferisci rimanere sul classico e sempre apprezzato filone western?


Ciao, grazie di tutto e a presto!! trapper.gif

Inviato da: Tito il Venerdì, 22-Ott-2010, 21:16
Don Fabio,
con Alessandro c'è una bella amicizia. E lui è un grande appassionato di fumetti, che non si perde un Tex. Insieme avevamo già fatto La vera storia di Novecento, trasposizione disneyana del suo Novecento per Topolino. Da cosa è nata cosa...

Sam,
per ora non ho in vista riutilizzi di tali personaggi. Ma non lo escludo. Mi intrigherebbe.
Quanto al filone magico, ogni tanto ci penso ma non mi viene mai un'idea convincente.

Saluti
Tito

Inviato da: Don Fabio Esqueda il Venerdì, 22-Ott-2010, 21:23

Colgo l'occasione per parlare del Maxi .
L' atmosfera claustrofobica - in ossimoro con l' idea di libertà del mare - dell'isola da cui non si può fuggire mi ha fatto pensare a 'Shutter Island' di Scorsese ; è stata una delle tue fonti d' ispirazione ?

Inviato da: Tito il Sabato, 06-Nov-2010, 00:47
http://titofaraci.nova100.ilsole24ore.com/2010/11/io-e-tex.html

Credo che possa interessarvi...

Saluti!
TF

Inviato da: Tito il Giovedì, 02-Dic-2010, 22:18
Ricordi texiani:

http://titofaraci.nova100.ilsole24ore.com/2010/12/un-freddo-pomeriggio-di-fine-autunno.html

Ciao
Tito

Inviato da: Zeca il Venerdì, 03-Dic-2010, 02:18
QUOTE (Tito @ December 02, 2010 08:18 pm)
Ricordi texiani:

http://titofaraci.nova100.ilsole24ore.com/2010/12/un-freddo-pomeriggio-di-fine-autunno.html

Ciao
Tito

E che recordi...

Ma cancellare la sceneggiatura per fare spazio, mitico Maestro Tito????

E che dire io che HO la prima parte di questa tua prima sceneggiatura?

user posted image

É un dei più grandi tesori della mia collezione di Tex... un giorno starà nel museo di Tex qui in Portogallo...

Un salutone del tuo pard portoghese!



Inviato da: Tito il Domenica, 12-Dic-2010, 10:57
Sono indietro di qualche domanda...

Stone, al momento non ho in ballo storie in cui si utilizzano vecchi amici. È certamente un elemento molto delicato, su cui sono prudente. Quelli che tu citi sono personaggi molto, molto interessanti. Nel futuro mi piacerebbe utilizzarli. Se ne sarò capace.
Storie fantastiche... con Tex mi viene più spontaneo pensare a storie più "polverose" e realistiche. Del resto, il western mi piace tantissimo e per me è una grande gioia muovermi in tale ambito.

Don Fabio, conosco molto bene sia il film sia il romanzo che lo ha originato, tuttavia devo dire che Shutter Island non mi è passato per la testa quando ho ideato qulla storia. I riferimenti erano altri, citati nell'introduzione al Maxi.

Zeca, è un onore che tu conservi la mia sceneggiatura con tanta cura!

Un saluto a tutti. Vedo quella nota fra parentesi, sul mio "tempo". Un po' mi dispiace, vi dirò. Sembra che io non abbia tempo per i lettori di Tex... quando buona parte dela mio lavoro è dedicato e destinato a loro.
I forum negli ultimi tempi mi mettono un po' a disagio: problema mio. Anche se devo dire che qui mi trovo bene, in un clima rilassato e amichevole. Se è vero che i forum sono un po' come dei bar, questo è un bar dove una birra ogni tanto la bevo volentieri.
Un grande saluto a tutti e, già che ci siamo, auguri!

Tito Faraci

Inviato da: virgin il Domenica, 12-Dic-2010, 11:02
Auguri anche a te, Tito! Speriamo di rivederti presto: sia sul tamburino di pagina due, sotto la scritta "Soggetto e sceneggiatura", sia qui sul forum.
Buena suerte! wink.gif

Inviato da: capelli d'argento il Domenica, 12-Dic-2010, 13:40
QUOTE (virgin @ Domenica, 12-Dic-2010, 10:02)
Speriamo di rivederti presto: sia sul tamburino di pagina due, sotto la scritta "Soggetto e sceneggiatura", sia qui sul forum.

La speranza è anche mia !
Auguroni ( anticipati ) di Buon Natale e felice Anno Nuovo ! trapper.gif biggrin.gif
Hasta luègo, Tito... generalenordista.gif

Inviato da: West10 il Domenica, 12-Dic-2010, 16:54
QUOTE (Tito @ Domenica, 12-Dic-2010, 09:57)
Storie fantastiche... con Tex mi viene più spontaneo pensare a storie più "polverose" e realistiche. Del resto, il western mi piace tantissimo e per me è una grande gioia muovermi in tale ambito.


Auguroni anche da parte mia ed in quanto alle storie continua pure così con le storie polverose e realistiche. Sono d'accordo con te, Tex è il West!!!

Inviato da: barbagelata il Sabato, 28-Gen-2012, 13:53
salve signor Faraci,
ho da poco letto l'almanacco del west da lei scritto, volevo chiederle se a suo parere sceneggiature da 110 pagine sono più un problema o una risorsa. cerco di spiegarmi meglio: nel suo modo di scrivere, di intendere tex e le sue avventure una storia così breve la costringe a un adattamento forzato oppure sente di riuscire a confezzionare storie calzate a pennello; più nello specifico se avesse avuto la possibilità il ciarlatano sarebbe potuta essere una storia più lunga?
p.s: complimenti per la trovata del ciarlatano, mi è piaciuta, originale:)

Inviato da: Havasu il Venerdì, 03-Feb-2012, 20:52
Caro Faraci,"Il ciarlatano",come racconto necessariamente breve,non mi è spiaciuto affatto,sia per il susseguirsi rapido degli eventi,come del resto imponeva la storia,sia per la caratterizzazione dei personaggi,in particolare quello dello sceriffo "vivi e lascia vivere,tutt'al più sbatto dentro qualche ubriaco al sabato sera". Non smetterò mai di ringraziarLa per "Brad Barron",grande personaggio,sceneggiature ben inserite negli anni '50,storie gradevolissime,umani a volte più "cattivi" degli alieni. Un caro saluto.

Inviato da: Tito il Sabato, 06-Ott-2012, 10:57
CIAO!
Un saluto a tutti...

Ho una domanda da fare io, pensate un po'.
Ho notato che esiste un account di twitter di questo forum, che però mi risulta pressoché fermo. Be', io su twitter sono parecchio attivo e parlo spesso anche del mio lavoro su Tex. Penso che sarebbe bello interfacciarsi lì.
Ma c'è qualche possibilità che questo accada?

Suerte!
TF

Inviato da: L'Ammiraglio il Sabato, 06-Ott-2012, 17:09
Non sono qui per fare domande, non stavolta, oggi faccio solo i complimenti, ed è un onore poter personalmente ringraziare Tito per uno speciale come La Legge di Starker e un personaggio come Starker stesso.

Bellissimo.

Inviato da: Tito il Giovedì, 11-Ott-2012, 08:01
Grazie.

Inviato da: Sam Stone il Venerdì, 12-Ott-2012, 19:53
QUOTE (Tito @ Sabato, 06-Ott-2012, 10:57)
CIAO!
Un saluto a tutti...

Ho una domanda da fare io, pensate un po'.
Ho notato che esiste un account di twitter di questo forum, che però mi risulta pressoché fermo. Be', io su twitter sono parecchio attivo e parlo spesso anche del mio lavoro su Tex. Penso che sarebbe bello interfacciarsi lì.
Ma c'è qualche possibilità che questo accada?

Suerte!
TF

MI sono reiscritto su Twitter.... posso riportare anche qui le tue news eventuali riguardanti Tex?
Grazie, ciao trapper.gif

Inviato da: Tito il Venerdì, 12-Ott-2012, 20:22
Ma certo, Sam! E puoi farmi domande da parte tua e/o del forum, se ti/vi va...

Ciao
Tito

Inviato da: Sam Stone il Venerdì, 12-Ott-2012, 20:44
Grazie Tito!!

Se qualcuno qui ha delle domande posso farmi portavoce, oppure vengono scritte qui e io te le rigiro e riporto poi le risposte qui così può leggere anche chi non è iscritto! trapper.gif

Inviato da: Sam Stone il Sabato, 13-Ott-2012, 09:27
Due domandine che ho posto al gentilissimo Tito su Twitter (in grassetto le risposte)

Domanda 1: In futuro su Tex scriverai storie del filone magico fantastico?

In effetti, sto ragionando su una storia che possiamo inserire nel filone fantastico.

2- Riguardo invece a personaggi creati da altri autori hai mai pensato di poterne riutilizzare qualcuno? Esempio Proteus?

Personaggio che mi interessa moltissimo! Sai, scrivendo anche Diabolik...


trapper.gif

Se avete domande postatele pure che le rigiro a Tito wink.gif

Inviato da: crazy horse il Sabato, 13-Ott-2012, 16:19
intanto un grazie grande a Sam (gentilissimo)per aver condiviso questa grossa opportunità con tutti noi.
poi un grazie ancora a te che ti fai tramite e a Tito per la disponibilità
in effetti io da grande ammiratore di Faraci su Tex e non solo di domande ne avrei molte da fare ,ma ne oserò solo qualcuna.

1) quando proporrai nuovi soggetti per Tex? ultimamente noto una diminuzione delle tue proposte
2) in futuro scriverai una storia horror ?
3) e una un pò gialla (magari alla caccia di un terribile killer)?

in passato ho letto storie molto belle di questi generi scritte da te per altri personaggi.

spero che davvero tu possa riportare sotto i riflettori un personaggio che mi è sempre piaciuto:Proteus

ti faccio i miei complimenti per tutte le storie fino a qui scritte per Tex

in particolare "lo sceriffo indiano " e "sotto scorta" ma anche le ultime due

a presto per altre domande che ho già in mente 02!.gif

Inviato da: Sam Stone il Sabato, 13-Ott-2012, 17:27
Ecco le risposte alle domande di Crazy Horse:

1- Sto lavorando a due nuovi soggetti. Prima di mettere in ballo nuove storie, ho deciso di chiuderne alcune.
2- L'horror per ora non è in programma, ma ci sarà forse qualcosa di vicino.
3- Per ora, nulla del genere. Ma è interessante.


trapper.gif

Inviato da: crazy horse il Sabato, 13-Ott-2012, 19:02
grazie Sam,grazieTito....che fulmini !!!!

risposte in tempo reale..

una precisazione : i due nuovi soggetti non sono compresi nelle storie in lavorazione? sono in più all'ultimo annunciato in cui ci saranno i 4 pards?

se possibile si può avere qualche anticipazione in merito? anche piccina ,piccina ? indianovestito.gif

Inviato da: Tito il Sabato, 13-Ott-2012, 19:30
Per me la regola è non partecipare alle discussioni sulle mie storie (e a volte è molto difficile trattenermi). Ma, se passo di qui, qualche risposta volentieri la do...
Il fatto che io mi trovi un po' a disagio nei forum non significa che non stimi i forumisti. Anzi.

Detto questo, chiarisco che sto in effetti lavorando a un'idea che potrebbe essere inserita nel filone fantastico (ma con una certa concretezza: niente sovrannaturale). Ma non sarà una storia per la serie regolare. Di più non posso dire: ho la consegna del silenzio. E poi per ora non ho ancora trovato il soggetto giusto. Vediamo.

Le prossime storie, quelle a cui sto lavorando adesso, NON sono con Tex solitario. Questo filone, per il momento, ha esaurito il mio interesse di autore. Quindi, sto scrivendo storie di Tex con almeno un pard. E anche con tutti.
Sono particolarmente soddisfatto, per esempio, dell'accoppiata con Tiger Jack nella storia disegnata da Corrado Mastantuono.

Un grande saluto a tutti...

Tito Faraci

Inviato da: crazy horse il Sabato, 13-Ott-2012, 23:57
grazie Tito per le notizie gentilmente concesse

sappi che attendo moltissimo la tua storia cion Tiger per molti motivi: perchè è scritta da te
perchè è disegnata da Mastrantuono
perchè ci sono Tex e Tiger insieme

complimenti per il tuo ottimo lavoro 02!.gif

Inviato da: Tito il Lunedì, 24-Dic-2012, 14:13
Buon Natale a tutti voi.
E che sia un buon 2013, per i pards.

Tito Faraci

Inviato da: ymalpas il Lunedì, 24-Dic-2012, 18:16
Auguri di buon Natale ancher a te Tito.


user posted image

Inviato da: Don Fabio Esqueda il Lunedì, 24-Dic-2012, 19:03

Auguri anche a te, Tito, e a tutti i pard! indianovestito.gif

Inviato da: West10 il Lunedì, 24-Dic-2012, 19:05
Buon Natale anche a te, Tito, e a tutti i tuoi cari.

Inviato da: Tito il Giovedì, 04-Apr-2013, 11:06
Vi segnalo, al volo, che nella nuova puntata di Tizzoni d'inferno, potete ascoltare anche un'intervista a Fabio Civitelli.

È qui: http://www.trasmissione.eu/?p=955

Ne approfitto per un abbraccio a tutti.

Suerte!

Tito Faraci

Inviato da: Tito il Domenica, 07-Apr-2013, 00:55
Post scriptum

La puntata ora è anche su iTunes (gratis, ovviamente):

https://itunes.apple.com/it/podcast/tizzonidinferno/id542131296

Ciao e grazie
Tito

Inviato da: la tigre nera il Venerdì, 12-Apr-2013, 11:49
Ciao Tito! Volevo porti una domanda che riguarda te e i tuoi lavori ma anche più in generale tutti gli sceneggiatori attuali di Tex. Negli ultimi anni con il lento abbandono di Nizzi e l'avvento di nuovi sceneggiatori nei dialoghi del nostro fumetto preferito si è visto un lento ma incessante abbandono dei siparietti comici classici dello stile di Glb, Nizzi e, in parte, anche di Nolitta. Volevo chiederti il perchè di questa cosa, se è una scelta degli autori o una linea redazionale e se secondo te è un bene o un male l'abbandono di questi piccoli intermezzi spiritosi. Grazie

Inviato da: West10 il Mercoledì, 19-Giu-2013, 15:25
Ciao Tito, per una volta non parliamo di Tex.
Alcuni giorni fa ho potuto recuperare per farlo leggere a mio figlio il nr. 3000 di Topolino grazie alla biblioteca comunale a cui arriva in abbonamento e lo concede in prestito per qualche giorno.
Chiaramente non ho resistito ha darci uno sguardo e leggere qualche storia anch'io.
Complimenti, la tua storia è veramente simpatica con alcune belle battute umoristiche. Complimenti anche per aver avuto l'onore di aprire l'albetto, tenendo conto che la tua è la prima storia e quella di Mastantuono la seconda possiamo dire che la rappresentanza della SBE si è piazzata bene. smile.gif

I complimenti, purtroppo, non mi sento di estenderli alla Disney Italia. mad.gif Non hanno avuto il buon gusto di programmare una ristampa immediata considerato lo straordinario successo di vendite, e diciamolo i soliti furbi speculatori che hanno fatto incetta di copie per poi rivenderli a prezzi esorbitanti su ebay, mad.gif che ha portato all'esaurimento delle copie nelle edicole in poche ore. Così molti bambini, compreso mio figlio, sono rimasti senza il loro Topolino.
In fondo bastava poco, tramite la rete di vendita la Disney poteva benissimo controllare il numero di richieste pervenute dalle edicole e programmare una ristampa da far arrivare dopo pochi giorni nelle edicole. Così molti bambini sarebbero stati felici e tanti speculatori sarebbero rimasti fregati. Con una ristampa immediata il prezzo su ebay sarebbe miseramente crollato.
E dire che bastava che prendessero spunto dal finale della tua storia. trapper.gif
Un'occasione persa da parte di Disney Italia. furiosi75.gif



Inviato da: Tito il Venerdì, 12-Lug-2013, 21:21
Tigre Nera, dipende da storia a storia. A me l'elemento ironico piace e interessa molto, ma so anche che va maneggiato con cura. Però, in effetti, vorrei tornare a usarlo un po'... nel solco della tradizione. Qualcosa ho fatto in una breve storia che vedrete presto.

Caro West10, non posso rispondere per la Disney. Certo, un così grosso successo è stata una sorpresa un po' per tutti. E una ristampa nel giro di una settimana (anzi, meno) era, credo, tecnicamente impossibile.

Ciao a tutti
Tito

PS
Se vi interessa, la nuova puntata del mio podcast dedicata al rapporto tra cinema e fumetto: http://www.trasmissione.eu/tizzoni13/



Inviato da: crazy horse il Sabato, 17-Ago-2013, 18:56
ciao Tito ,una domanda ,se puoi rispondere, a cui tengo molto visto la passione per questo nemico storico

a che punto è la storia sul ritorno di Proteus ?chi la disegnerà?

grazie e a presto Luca

Inviato da: Tito il Sabato, 24-Ago-2013, 15:11
È una bella sfida che mi ha lanciato Mauro Boselli.
La migliore sfida, per me.

Anche come autore di tante storie di Diabolik.

Sto ancora lavorando al soggetto. Voglio riuscire a sorprendere i lettori e dare davvero il massimo.

Vi terrò aggiornati...

Tito

Inviato da: ymalpas il Sabato, 24-Ago-2013, 16:15
Ciao Tito,

ho letto alcune tue di Diabolik, veramente delle belle storie, spero che Proteus come personaggio possa ispirati come lui e ci sarà da rimanere parecchio soddisfatti! La sfida è bella anche perché Proteus è considerato un personaggio che, ormai, non ha più molto da dire....

Inviato da: Tito il Martedì, 14-Gen-2014, 18:24
Scusatemi lo "spam", ma è per una buona causa.

Parlo di Tizzoni d'inferno, il mio podcast, che nella puntata online da domani sera avrà come ospite…
… Claudio Villa!

Ma non solo. Tizzoni fa parte di un programma più vasto, culturale, messo in atto da ragazzi in gamba che ora hanno bisogno del nostro sostegno, per andare avanti.

Date un'occhiata qui, se vi va:

http://www.trasmissione.eu/radiogagarin/

Un saluto, un abbraccio

Tito Faraci

Inviato da: Tito il Domenica, 19-Gen-2014, 20:44
AGGIORNAMENTO

La puntata con Claudio Villa è qui:

http://www.trasmissione.eu/tizzonidinferno18/

Ciao
TF

Inviato da: Sam Stone il Lunedì, 20-Gen-2014, 17:04
Grazie della segnalazione Tito.

Molto interessante la chiacchierata con Claudio Villa... sono curioso di vedere la copertina di Aprile, chissà quale sarà la novità annunciata biggrin.gif

Inviato da: francob il Lunedì, 20-Gen-2014, 17:24
Anch'io ho ascoltato con molta attenzione, su segnalazione preziosa di Tito, l'intervista a Claudio Villa.
E' molto intrigante fare supposizioni sulla "novità" annunciata relativa alla copertina di aprile.
Perché non divertirci ad immaginare qualcosa?
Io comincio:credo che la novità sia rappresentata da una lieve modifica al "logo" di TEX.
C'è qualcun altro che vuole fare ipotesi?

Inviato da: la tigre nera il Giovedì, 23-Gen-2014, 10:04
Ciao Tito,
ho letto ciò che hai scritto sulla tua storia presente sull'almanacco di quest'anno affermando che appartiene ancora a una di quelle scritte nella tua "prima fase". Volevo chiederti quando potremo vedere pubblicata una delle nuove. Per caso è tra quelle in programma quest'anno? Sono ansioso di poter fare un confronto tra i due stili. Grazie

Inviato da: waco dolan il Giovedì, 23-Gen-2014, 22:18
bravo Tito, l'almanacco è stata una piacevole lettura, dimostri di riuscire a rendere su tutte le lunghezze come nel capolavoro del color.
Anche il tratto di Suarez mi piace molto mi ricorda il compianto Ortiz, a questo proposito ho letto che lui è di Pinar del Rio ma sai se vive ancora a Cuba? Mia moglie è habanera e ogni tanto mi capita di andarci mi piacerebbe cercarlo per fargli i complimenti

Inviato da: Ulzana il Venerdì, 24-Gen-2014, 12:03
ho una domanda per te, Tito. Sono sempre stato un tuo appassionato lettore di Nick Raider e Dylan Dog... di cui hai scritto bellissime storie.

Oltre alla capacità di spaziare con i generi e i personaggi, cosa che fai benissimo da anni (un po' come il tuo collega Mignacco) non pensi che con Tex (a meno che non sarò smentito dalle tue prossime storie) tu sia partito con il piede sbagliato?

Mi spiego: perché non fai come fece Mauro Boselli all'inizio, cioè osare di più (se leggi il capolavoro "Il Passato di Carson" o "Gli Invincibili" Mauro era stato molto epico nella scelta di scrivere Tex, che poi possa piacere o meno è un altro discorso). Capisco che Tex è un fumetto difficile da scrivere, ma secondo me nelle tue storie (sempre dignitose, ci mancherebbe) manca quel pizzico di personalità che le renderebbe più appetibili.

Ecco, uno stile faraciano, oserei dire. Perché non tenti in questo senso? Scrivendo qualche cosa di epico che lasci il segno, oppure di trovare una tua interpretazione (cosa difficile perché bisogna rispettare i crismi di un personaggio ormai settantennale ma come dimostra Boselli si può fare).

La mia è solo un'osservazione, caro Tito... perché come tanti lettori siamo sicuri che le belle storie arriveranno.

Grazie di tutto. Attendo la tua prossima storia sulla serie regolare.


Inviato da: Tito il Sabato, 25-Gen-2014, 10:26
Francob, ho la consegna del silenzio. Comunque, no, non riguarda il logo…

Tigre nera, la prima storia del "nuovo corso" è L'uomo sbagliato. E infatti ne sono molto soddisfatto. Mauro Boselli mi spinge a trovare un mio Tex, nel rispetto della tradizione. Il suo apporto mi è di enorme aiuto.

Waco, per quanto ne so, Suarez vive ancora a Cuba. Ma non so dove di preciso.

Ulzana, prendo atto con dispiacere - ma anche con serenità - del tuo parere e spero che in futuro le mie storie abbiano il "respiro" che cerchi.
In parte, anche per te, vale la risposta che ho dato a Tigre nera.

Ciao a tutti

Tito


Inviato da: francob il Sabato, 25-Gen-2014, 12:34
Capisco benissimo la consegna del silenzio, quindi non attendo una risposta alla mia seconda ipotesi (poiché nessuno vuole seguirmi nel gioco....continuo da solo) e ad aprile vedrò i risultati.
Ecco la mia seconda ipotesi: il tipo di carta per la copertina, non più opaca ma lucida come per l'Almanacco.
In ogni caso, buon lavoro, Tito!

Inviato da: Ulzana il Sabato, 25-Gen-2014, 15:23
ciao Tito, naturalmente il mio era un parere, non discutevo la qualità delle tue storie di Tex, auspicavo a una tua partecipazione più "epica" al personaggio. Perché tantissimi (io per primo) siamo convinti che tu sia uno sceneggiatore dannatamente in gamba e che su Tex ci devi stare e vogliamo leggere sempre le tue storie!

Continua a scrivere: avrai sempre il mio supporto.

Inviato da: la tigre nera il Martedì, 28-Gen-2014, 10:23
QUOTE (Tito @ Sabato, 25-Gen-2014, 09:26)
Tigre nera, la prima storia del "nuovo corso" è L'uomo sbagliato. E infatti ne sono molto soddisfatto. Mauro Boselli mi spinge a trovare un mio Tex, nel rispetto della tradizione. Il suo apporto mi è di enorme aiuto.


Ciao Tito,
si per quanto riguarda "L'uomo sbagliato" avevi già spiegatola sua origine su questo forum. Se posso sapere invece la prima storia del nuovo corso sulla regolare o comunque la prima storia lunga quando la vedremo?
Grazie

Inviato da: Carlo Monni il Martedì, 28-Gen-2014, 15:39
QUOTE (francob @ Sabato, 25-Gen-2014, 11:34)
Ecco la mia seconda ipotesi: il tipo di carta per la copertina, non più opaca ma lucida come per l'Almanacco.
In ogni caso, buon lavoro, Tito!

Franco, da quello che ho capito io, non si tratta di qualcosa di tecnico, come logo, titoli, carta etc. su cui Villa non ha certo alcuna voce in capitolo (quelle sono scelte che competono alla dirigenza) , ma proprio del soggetto da lui scelto per la copertina. Infatti si meraviglia che glielo abbiano accettato.

Inviato da: francob il Martedì, 28-Gen-2014, 16:42
Carlo, credo che tu abbia senza dubbio ragione: queste non sono scelte di competenza di Villa.
Allora, sempre cercando di fare ipotesi, sarà forse possibile vedere una copertina senza l'immagine di Tex?

Inviato da: Satan il Martedì, 28-Gen-2014, 17:23
Una copertina senza Tex è stata già fatta ( 502 - Una trappola per Carson ). satan

Inviato da: Anatas il Martedì, 28-Gen-2014, 17:43
Potrebbe essere una copertina con uno solo dei pards, senza Tex.....

Inviato da: francob il Martedì, 28-Gen-2014, 18:30
Mi scuso con Tito per il fatto che stiamo approfittando del suo spazio (però lo spunto l'ha dato lui, attraverso Villa....) ma avanzo un'altra ipotesi, visto che Satan mi ha correttamente bocciato la mia ultima.
Una copertina senza alcun pard.....

Inviato da: waco dolan il Martedì, 28-Gen-2014, 19:57
in copertina il cattivo: sogno jack thunder che emerge dalle rovine della miniera
oppure una copertina bianca per protesta contro la mattanza dei delfini in giappone
comunque per non andare in OT ti chiedo Tito se hai invitato qualcuno dell'universo bonelliano per le prossime puntate di tizzone d'inferno

Inviato da: Carlo Monni il Martedì, 28-Gen-2014, 21:55
QUOTE (Anatas @ Martedì, 28-Gen-2014, 16:43)
Potrebbe essere una copertina con uno solo dei pards, senza Tex.....

Già sul n. 502, "una trappola per Carson", c'è il solo Carson (assieme a Mefisto), quindi non è questo.

Inviato da: natural killer il Sabato, 06-Set-2014, 10:47
Ciao Tito, complimenti per l'albo di questo mese, del quale ho apprezzato il ritmo della sceneggiatura, come ho scritto nel commento alla storia.

Una piccola curiosità, per il nome del protagonista ti sei ispirato per caso agli Slade, storico gruppo hard rock degli anni 60-70? La musica, immagino, rientra ancora nei tuoi interessi, o sbaglio?

Powered by Invision Power Board (http://www.invisionboard.com)
© Invision Power Services (http://www.invisionpower.com)