Forum Rules Regole della Sezione

  1. Il titolo delle discussioni deve essere presentato in questo modo: [almanacco anno] Titolo Storia
  2. Prima d'aprire una discussione verificare che essa non sia già presente.

Nota: Le discussioni compaiono in ordine decrescente in base ai numeri degli albi

Rammentiamo d'utilizzare lo spoiler per punti che svelerebbero parti della storia! il codice è: [spoiler]testo[/spoiler]

  Reply to this topicStart new topicStart Poll

 
Voto alla storia
10 - 6 [ 2 ]  [16.67%]
9 - 5.5 [ 6 ]  [50.00%]
8 - 5 [ 3 ]  [25.00%]
7 - 4.5 [ 0 ]  [0.00%]
6 - 4 [ 1 ]  [8.33%]
5 - 3.5 [ 0 ]  [0.00%]
4 - 3 [ 0 ]  [0.00%]
3 - 2.5 [ 0 ]  [0.00%]
2 - 2 [ 0 ]  [0.00%]
1 - 1.5 [ 0 ]  [0.00%]
Voti Totali: 12
I visitatori non possono votare 

 
due
Inviato il Mercoledì, 22-Ago-2007, 12:48
Quote Post


"Cacciatore d'Autori"
****

Gruppo: Ranchero
Messaggi: 2022
Utente Nr.: 20
Iscritto il: 07-Nov-2006



Only registered users can see pictures
Registrati o Entra nel forum!



Soggetto e sceneggiatura: Mauro Boselli
Disegni: Stefano Andreucci
Periodicità annuale : Febbraio 2003



Dan Reynolds è quel che si dice un autentico fulmine con la pistola. Peccato, però, che la sua abilità si limiti a un po’ di scena e che lui non sia capace di uccidere nessuno… Soprattutto se cerca di passare da ammazzagiganti per intascare la taglia su Blue Diamond, un feroce assassino impallinato in realtà da Tex...
PMEmail Poster
Top

 
due
Inviato il Sabato, 01-Mar-2008, 10:03
Quote Post


"Cacciatore d'Autori"
****

Gruppo: Ranchero
Messaggi: 2022
Utente Nr.: 20
Iscritto il: 07-Nov-2006



Ragazzi, nessuno che commenti questa storia? L'ho riguardata da poco e mi stupisce ogni volta che la leggo: disegni stupendi e testi perfetti. Inutile dire che la nota da me aggiudicata è un 6 pieno. Peccato che non esista il 7!
Molto originale il disguido iniziale che dà il la alla storia. E si che sembrerebbe una classica storiella, al principio, ma è quando "Fast" Dan prende il corpo di Blue Diamond per risquoterne la taglia che mi piace particolarmente, soprattutto quando si rende conto che rischia la vita a stare un solo giorno in più in paese. Spero ritorni, come personaggio. Forse come sceriffo del paese, perché no?
Un bel Tex solitario, disegnato come piace a me: elegante e bello, quello che era il classico di Nicolò.
Non ho detto tanto, in effetti, ma voi che ne pensate?
PMEmail Poster
Top

 
due
Inviato il Sabato, 01-Mar-2008, 10:40
Quote Post


"Cacciatore d'Autori"
****

Gruppo: Ranchero
Messaggi: 2022
Utente Nr.: 20
Iscritto il: 07-Nov-2006



Visto che ci sono, ecco una tavola (potete vedere le altre su
Only registered users can see links
Registrati o Entra nel forum!
):

Only registered users can see pictures
Registrati o Entra nel forum!
PMEmail Poster
Top

 
TexFanatico
Inviato il Giovedì, 06-Mar-2008, 20:12
Quote Post


Il Marshall del forum
****

Gruppo: Marshall
Messaggi: 2343
Utente Nr.: 1
Iscritto il: 08-Set-2006



Eccomi qui!

Storia che -sfortunatamente come sempre in questi ultimi mesi- posso commentare solo per ricordi.

La trama è forse unica nel suo genere o, meglio, Boselli crea inizialmente un alone di "mistero" attorno al "pistolero" che fugge da Tex.

Una storia vivace che se avesse avuto lo spazio nella serie regolare avrebbe sicuramente potuto risultare veramente buona.

I disegni... concordo con te Matteo. Un tratto bello pulito che ci presenta un bel Tex. Nella tavola da te postata ho notato solo ora un ottimo gioco con il terreno... quale? Ebbene, la polvere di terra alzata da Tex mentre scivola giù. Un ottimo tocco di realismo che inoltre rafforza il movimento di Tex.

Per un voto globale devo ancora pensarci a dire il vero, dato che mi piacerebbe rileggermela con calma.
PMEmail Poster
Top

 
texiana
Inviato il Venerdì, 09-Mag-2008, 18:41
Quote Post


Mandriano
**

Gruppo: Cittadina
Messaggi: 169
Utente Nr.: 205
Iscritto il: 10-Apr-2008



Bellissimo l'arrivo in paese del nostro ranger, all'inizio, e le molteplici ed immediate conseguenze ... Vado a ricordo, ma mi colpirono molto positivamente le scene iniziali, cioè come risultavano concepite, sia per sceneggiatura sia per le inquadrature.


--------------------


"Ciao Steve"
PMEmail Poster
Top

 
sparicova
Inviato il Lunedì, 02-Mar-2009, 13:00
Quote Post


Sbarbatello
*

Gruppo: Allevatore
Messaggi: 53
Utente Nr.: 487
Iscritto il: 27-Feb-2009



E' una storia molto bella perché "atipica": in realtà Dan Reynolds è un "buon diavolo" che si atteggia a pistolero solo per darsi importanza e alla fine si rende conto che ci sono cose più importanti nella vita...
Una figura del genere è presente nel film "Gli Spietati", anche se con toni più drammatici.
PMEmail Poster
Top

 
virgin
Inviato il Giovedì, 14-Gen-2010, 13:10
Quote Post


Cavaliere Solitario
****

Gruppo: Collaboratori
Messaggi: 825
Utente Nr.: 709
Iscritto il: 25-Nov-2009



Tenendo conto della lunghezza, è veramente notevolissimo il risultato di borden nel riuscire a costruire una storia mai banale, assai emozionante e addirittura epica, soprattutto grazie alla figura straordinaria di Dan Reynolds. Vorrei aver creato io un personaggio e una storia del genere: tutto è perfetto, un piccolo gioiello che riluce di mille colori.


--------------------
Albe e notti qui variano per pochi segni.

PMEmail Poster
Top

 
jack65
Inviato il Giovedì, 18-Feb-2010, 19:18
Quote Post


Mandriano
**

Gruppo: Collaboratori
Messaggi: 245
Utente Nr.: 745
Iscritto il: 07-Gen-2010



Non mi aspetto mai grandi cose da un albo singolo, lo spazio è troppo limitato, questa storia però è carina, non eccelsa ma buona.
(click to show/hide)
PMEmail Poster
Top

 
paco ordonez
Inviato il Lunedì, 19-Lug-2010, 02:47
Quote Post


Nizziano(e Boselliano)del forum
*****

Gruppo: Collaboratori
Messaggi: 3928
Utente Nr.: 608
Iscritto il: 12-Ago-2009



E’ una gran storia,questa,un western entusiasmante e costruito alla perfezione,che alterna perfettamente momenti di pausa a momenti di pura azione,violenta e veloce.

Soprattutto,il Tex che Boselli mette in scena è un Tex straordinario,stracazzutissimo,che con la sua magnificenza riesce ad imporsi all’interno di una storia che,quantitativamente,lo vede soccombere all’ennesimo personaggio boselliano ben caratterizzato e molto simpatico.
Su questo c’è da riflettere:se Tex compare poco,ma quando compare palesa la sua inarrivabilità con azioni allucinanti,che nessun altro personaggio della storia fa,la cosa può andare bene? Per me assolutamente sì!-il problema sorge quando il ranger non solo compare di meno rispetto ad altri personaggi,ma addirittura questi ultimi sembrano in gamba quanto e più di lui. E non è il caso di questa storia,fortunatamente!

L’inizio è bellissimo:un cavaliere arriva nel paese,in una entrata in scena perfetta:attraverso le paure di Dan capiamo subito che quell’uomo a cavallo è uno con due attributi grossi così,uno che non ha paura di mostrare la stella in un paese dove uno sceriffo non lo hanno visto mai (bellissima la prima vignetta di pag.35);capiamo subito che quello è un uomo eccezionale:e infatti,eccolo subito a far fuori quattro pistoleri come se niente fosse!
Come si diceva,Tex compare in poche scene,ma sono scene in cui il nostro dimostra tutto il suo valore:bella la sparatoria con Blue Diamond (anche se mi sono chiesto-domanda futile- a cosa è servito sprecare tre proiettili ),bellissima quella in cui Tex,ripresosi,salva i due indiani che lo avevano curato;strepitosa l’ultima sparatoria,in cui Tex ne fa fuori cinque e ne scazzotta due!-anche se,devo ammetterlo,vederlo ferito e quasi alla mercè del baffone mi ha fatto uno strano effetto (ma è facile pensare che un Tex del genere non avrebbe avito il minimo problema a sopravvivere).
Ma le scene più belle, che mi hanno texianamente appassionato di più,sono state quelle in cui il nostro spara alla moneta:vedere l’eroe in un momento di difficoltà per lui grave (il non poter sparare con la solita maestria) che reagisce e cerca di venirne fuori mettendosi alla prova mi è piaciuto molto, e lo interpreto come il momento in cui,più di tutti gli altri,Tex mette in mostra il suo eroismo;e poi,era davvero un sacco di tempo che non vedevo Tex dare dimostrazioni della sua abilità nel tiro a segno!
In conclusione,credo che questo Tex messo in scena da Boselli sia molto vicino al Tex bonelliano (è importante dirlo,oggi che sembra si stia affermando l’idea che il Tex bonelliano sia definitivamente estinto!)

Ma la bellezza della storia risiede anche in altre cose:la cattiveria e la pericolosità dei nemici,che sono anche loro molto cazzuti (e quindi la stracazzutaggine di Tex è ancor più in evidenza!); gli abitanti di Fargo,caratterizzati molto bene-addirittura la figura dello sceriffo,quest’uomo qualunque che non ha la pasta dell’eroe e che in nome del dovere perde la vita,rimane impressa; alcune scene in cui Boselli mostra la sua maestria,come quella in cui i banditi compaiono a cavallo sotto la pioggia,spettrali e minacciosi… e ovviamente Fast Dan,uno dei personaggi più riusciti di Boselli.
E’ uno dei più riusciti anche perché,pur essendo tipicamente boselliano,non ha alcune delle caratteristiche che mi rendono antipatici altri personaggi boselliani più famosi:come Raza è temerario e invulnerabile,così Dan è pavido e fallibile (quattro colpi per un solo uomo!);come Mitch ha uno spiccato senso dell’onore,così Dan è uno che pensa prima di tutto a salvare la pellaccia (anche se ci sarà lo scatto d’orgoglio finale,anche questo tipicamente boselliano).
Quindi,questa volta,il personaggio ruba-scena è l’elemento aggiunto che non toglie nulla a Tex!-e la cosa a me sta benissimo.

Andreucci non l’ho amato,su Zagor;ma questa volta mi è piaciuto molto,soprattutto nelle ambientazioni. Certo,il volto di Tex sarebbe da perfezionare,e le ultime tavole mi sembrano un po’ meno curate delle prime… tuttavia il disegnatore ha fatto un gran bel lavoro!-e considerando che questa era solo la sua prima storia,c’è di che accogliere con piacere la notizia della sua entrata definitiva nello staff texiano!

Un voto? 8 e mezzo alla storia,sette e mezzo ai disegni.
PMEmail Poster
Top

 
barbagelata
Inviato il Sabato, 28-Gen-2012, 11:27
Quote Post


Mandriano
**

Gruppo: Cittadino
Messaggi: 157
Utente Nr.: 1630
Iscritto il: 22-Dic-2011



storia stupenda, la trovo la più bella storia corta di tex... boselli è stato l'unico ariuscire a sintetizzare in 110 pagine in modo ottimale una storia stupenda:)
PMEmail Poster
Top

 
Leo
Inviato il Lunedì, 02-Giu-2014, 11:32
Quote Post


Cavaliere Solitario
****

Gruppo: Collaboratori
Messaggi: 788
Utente Nr.: 1725
Iscritto il: 18-Mar-2012



Riletta nell'Edizione a colori di Repubblica, questa storia conferma ancora una volta il suo essere un (piccolo) capolavoro. Non solo per il personaggio (felicissimo) di Fast Dan, che è uno degli ottimi comprimari boselliani pur non essendo un "ruba-scena"; bellissima è anche la figura dello sceriffo (quoto Paco: "quest’uomo qualunque che non ha la pasta dell’eroe e che in nome del dovere perde la vita") e bella è anche la figura di Quint, il maniscalco che capisce che Dan non è chi dice di essere ma che non lo "sputtana" davanti a tutti.

Storia perfetta, la migliore, a mio parere, della collana (che spesso lascia a desiderare) degli Almanacchi, a pari merito con La Ballata di Zeke Colter.
PMEmail Poster
Top


Utenti totali che stanno leggendo la discussione: 0 (0 Visitatori e 0 Utenti Anonimi)
Gli utenti registrati sono 0 :

Topic Options Reply to this topicStart new topicStart Poll

 



[ Script Execution time: 0.8074 ]   [ 24 queries used ]   [ GZIP Abilitato ]